Indietro
menu
anziano truffato

Si finge carabiniere e ottiene 400 euro per un incidente inventato

In foto: Repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 15 gen 2020 16:52 ~ ultimo agg. 16 gen 08:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 1.341
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si è qualificato come carabiniere in borghese – senza però mostrare alcun tipo di distintivo o tesserino – e, facendo credere ad un 80enne riminese che il figlio avesse investito in auto un pedone, si è fatto consegnare 400 euro. Una sorta di “risarcimento” che sarebbe servito per evitare che il figlio finisse nei guai, denunciato o addirittura arrestato. L’ennesima truffa ai danni di un anziano si è consumata questa mattina a Rimini, in via Boninsegni. E’ lì che che il finto militare dell’Arma ha intercettato la vittima. Probabilmente la teneva d’occhio da tempo.

Il truffatore si è mostrato da subito credibile: conosceva il nome del figlio dell’anziano e ha descritto nei dettagli il finto incidente. Il pensionato, spaventato all’idea che il figlio potesse essere arrestato, si è subito offerto di pagare. Non però quanto richiesto inizialmente dal “carabiniere”, ovvero 5mila euro. “Non ho tutti quei soldi”, avrebbe risposto la vittima. Che ha condotto il truffatore davanti alla sua abitazione, poco distante da via Boninsegni.

L’80enne, che vive solo, è entrato in casa per raccimolare quanti più contanti possibili, mentre il truffatore sarebbe rimasto ad attenderlo all’esterno. Alla fine ha consegnato circa 400 euro. “Vedrà che basteranno… “, sarebbe stata la rassicurazione del falso militare. Che, una volta ottenuti i soldi, ha fatto perdere le proprie tracce. Prima, però, avrebbe raccomandato alla vittima di aspettare un po’ prima di chiamare il figlio per accertare che tutto fosse risolto.

Il pensionato si è reso conto di essere stato raggirato quando ormai era troppo tardi. Sul posto sono intervenute le volanti della polizia. Gli agenti, dopo aver tranquillizzato l’80enne, scosso e agitato per quanto accaduto, hanno raccolto una descrizione del truffatore: un uomo, italiano, tra i 30 e i 40 anni. Troppo poco al momento per riuscire ad individuarlo.

Notizie correlate
di Redazione