Indietro
menu
Le interviste

Coronavirus, no alla psicosi

di Stefano Rossini   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 31 gen 2020 14:49
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Coronavirus è allarme psicosi. La paura del contagio è già sbarcata nel nostro paese ed è, al momento, il rischio principale dell’epidemia. Questa settimana, al doposcuola gestito dai fratelli della comunità di Montetauro, dedicato ai ragazzi della comunità cinese, sono stati poco più di 20 gli studenti presenti rispetto alla media dei 50, 60 che ogni giorno partecipano.

Ma tanto gli educatori, quanto i membri della comunità stessa rassicurano la cittadinanza. La quasi totalità dei ragazzi cinesi a Rimini è nata qui, è di seconda generazione, e in ogni caso, nel caso qualcuno fosse stato in Cina recentemente, in occasione delle festività del Capodanno, gli viene chiesto di rimanere a casa per un periodo di 15 giorni prima di tornare al centro. Anche nel caso sia stato un parente o un familiare a fare un viaggio in Cina.

Ma l’appello, anche da parte di Don Savio, parrocco della comunità cinese, è chiaro: “Non facciamoci prendere dalla paura. La situazione è sotto controllo

Notizie correlate
di Redazione