Indietro
menu
Primi bilanci

Club di Prodotto: Natale col segno più per il turismo riccionese

di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 9 gen 2020 17:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Feste di Natale col segno più per il turismo riccionese. E’ quanto evidenziano i club di prodotto “Consorzio Riccione Sport”, “Riccione Turismo”, “Riccione Family Hotels” e “Riccione Bike Hotels” dopo aver svolto quella che definiscono “un’indagine sul campo”. Il soggiorno medio negli hotel sarebbe passato da una media di tre giorni del 2018 ai quattro del 2019 comportando quindi un incremento di presenze. Aumentano anche le strutture aperte, da 130 a 156. A decretare il buon andamento, secondo i club di prodotto, anche la crescita delle soste nei parcheggi a pagamento e delle richieste di informazioni per gli eventi e spettacoli. “Il Natale oggi è un periodo dell’anno simile all’estate – dicono Franco Vannucci di Riccione Turismo, Andrea Ciavatta di Family Hotel e Claudio Righetti di Bike Hotel -. Per chi fa turismo è un prodotto che si vende come alta stagione grazie anche al fatto che l’amministrazione comunale ha puntato e investito su questo”. I tre plaudono al Riccione Ice Carpet e agli eventi organizzati. “Giocare uniti – proseguono – è sicuramente importante, come è importante rispettare le peculiarità dei territori. La ricetta non è unica perché ci sono posti con criticità o particolarità diverse”.
Paolo Semprini dell’associazione Riccione Sport evidenzia il dato dei parcheggi. “Stando a quanto abbiamo saputo dagli uffici competenti – rivela – si è registrato un incremento del 5% (pari ad oltre 66 mila euro). Semprini fa l’esempio del parcheggio Volta: “330 posti sempre pieni grazie al fatto che è stato utilizzato anche per i clienti degli hotel.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Redazione