Indietro
menu
Il poker per il presidente

Regionali. Ci sono Gianfreda e il primario Garulli nella lista per Bonaccini

In foto: i candidati con Stefano Bonaccini
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 14 dic 2019 11:45 ~ ultimo agg. 15 dic 09:41
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min Visualizzazioni 2.299
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I quattro nomi giravano già da ieri, e oggi (sabato) è arrivata la presentazione ufficiale. Sono i candidati riminesi della lista del presidente Bonaccini alla quale ha collaborato anche Italia Viva. L’obiettivo è quello di mettere in campo esponenti della società civile (alcuni con precedenti esperienze politiche) in grado di ottenere molte preferenze sul territorio. A coordinare il comitato elettorale riminese, attorno al quale gravitano le esperienze di Patto Civico, Lista Futura, Rimini Attiva e Italia Viva, saranno il consigliere comunale Davide Frisoni ed Elena Monaco.

A correre, il consigliere comunale di Rimini Attiva Kristian Gianfreda, 48 anni reduce dalla regia del suo film d’esordio Solo Cose Belle ed esponente della Papa Giovanni. Insieme a lui, l’altro nome di spicco è quello del 57enne Gianluca Garulli, primario di chirurgia all’ospedale Infermi di Rimini. Ci sono poi due donne: Ilia Varo, 60 anni, già assessore al bilancio a Riccione con la Giunta Pironi e ora presidente del Gal Valconca e Valmarecchia, e Adriana Pellegrini, 60enne santarcangiolese presidente della Cna clementina e titolare della trattoria del Passatore proprio a Santarcangelo.

Alla presentazione dei candidati, dove a fare gli onori di casa è stato l’ex parlamentare Sergio Pizzolante, c’erano, tra gli altri, anche il sindaco Andrea Gnassi e il vicesindaco Gloria Lisi.

Assente il dottor Garulli, impegnato in un congresso internazionale, intervenuto per un saluto telefonico. “Da medico – ha detto – ho sentito il bisogno di candidarmi per difendere un sistema sanitario come quello emiliano romagnolo che è ai vertici in Europa.

Dubbioso al momento in cui gli è stato chiesto di candidarsi, Kristian Gianfreda ha poi deciso di mettersi in gioco “per difendere l’idea che al centro di tutto ci sono le persone e non l’egoismo sociale“.

A farmi alzare sono stati i giovani – ha spiegato Ilia Varo – quando ho visto le sardine riempire le piazze ho sentito una chiamata alla civiltà e alla cultura. Una risposta alla politica senza regole di questi anni.

Bonaccini ha fatto bene in questi anni e deve continuare a farlo” ha detto invece Adriana Pellegrini.

Nel suo intervento il sindaco Gnassi ha invece detto che il 26 gennaio la sfida sarà “tra gli slogan di Salvini, lontani dai temi del territorio (ospedali, imprese, lungomari), e un progetto per l’Emilia Romagna.

Nel pomeriggio i candidati hanno incontrato Stefano Bonaccini, arrivato a Rimini per l’inaugurazione della mostra su Fellini, nella sede del Comitato Elettorale in Piazza Malatesta.

La biografia dei candidati

Ilia (Lilli) Varo Bianchini. 60 anni, riccionese, crede che la politica sia un servizio alla speranza. Laureata in Giurisprudenza presso l’Alma Mater di Bologna. Fino agli anni ‘80 insegnante di Tecnica Turistica presso l’Istituto Marco Polo di Rimini. Dal 1994 si è dedicata all’azienda agricola “I Muretti”, un sogno concretizzato insieme alla famiglia. Ha due figli, Nicolò di 29 anni e Beatrice di 27. Dal 2009 al 2014 è’ stata Assessora al Bilancio del Comune di Riccione. Dal 2016 è presidente del GAL (Gruppo di Azione Locale Valli Marecchia e Conca).

Gianluca Garulli è nato a Bologna il 18 giugno 1962, è sposato con Elisabetta e ha una figlia di 30 anni. Si è iscritto alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna dove si è laureato nel 1989 con pieni voti. Dirige il reparto di Chirurgia Generale dell’Ospedale di Rimini, Santarcangelo e Novafeltria. In precedenza è stato direttore dirigente del reparto di chirurgia generale presso il presidio l’Ospedale Ceccarini di Riccione.

Kristian Gianfreda è nato a Rimini, dove ha sempre vissuto e lavorato. Sposato con Francesca, ha 4 figli. Nel 2018 esce al cinema il suo primo lungometraggio come regista e produttore dal titolo “Solo Cose Belle”. A 24 anni, studente di legge, incontra la Comunità Papa Giovanni XXIII e da questo momento la sua vita ha una svolta. Lascia l’Università e va a vivere alla “Capanna di Betlemme”, la casa di accoglienza per senzatetto della Comunità. Proprio qui incontra Francesca, che fa la volontaria. Dopo 4 anni di vita in Capanna si sposa, e inizia anche il suo percorso nel mondo dell’audiovisivo. Dal 2016 è consigliere comunale della lista civica Rimini Attiva.

Adriana Pellegrini, 60 anni, nata a Sogliano sul Rubicone, vive da 42 anni a Santarcangelo di Romagna dove, con il figlio Yuri, guida la Trattoria del Passatore. Da anni inserita nel tessuto economico della città, Adriana ben conosce le esigenze dei territorio. E’ Presidente della CNA di Santarcangelo di Romagna.

 

Notizie correlate
di Redazione   
di Andrea Polazzi   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna