giovedì 24 ottobre 2019
menu
Rimini

800 persone incantate dalla bellezza di Sant'Agostino

di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto Visualizzazioni 1.290 visite
ven 20 set 2019 22:33 ~ ultimo agg. 23 set 12:26
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto Visualizzazioni 1.290
Print Friendly, PDF & Email

Circa ottocento persone nel pomeriggio hanno partecipato alla presentazione, nelle chiesa che lo ha ispirato, del volume “Trecento riscoperto: gli affreschi di Sant’Agostino“.

Con la bellezza dell’abside trecentesco davanti hanno ascoltato le narrazioni intense di Antonio Paolucci, già direttore dei Musei Vaticani, e del filosofo Vito Mancuso, e hanno colto la genesi dell’opera nelle spiegazioni degli autori e dei promotori, introdotti dal direttore dell’Issr Marvelli Natalino Valentini. A portare i saluti della comunità parrocchiale il parroco don Vittorio Metalli.

Finalmente – ha detto Paolucci – un’opera che rende omaggio in modo pieno alla bellezza di questa chiesa. Erano anni che lo chiedevo e da riminese sono felice che finalmente sia stata realizzata. Sant’Agostino è per Rimini ciò che Santa Croce è per Firenze. Spero che ogni riminese abbia almeno una volta goduto della bellezza di questi affreschi della scuola di Giotto“.

“Abbiamo bisogno di immagini di bellezza, soprattutto in questo tempo ci permettono di entrare in contatto con l’eternità, con un senso di profonda spiritualità. Il miglior modo per avvicinarsi è il silenzio” ha aggiunto Mancuso.

Il mio – ha spiegato il Vescovo di Rimini Monsignor Francesco Lambiasi è un invito alla contemplazione. Per fortuna nel nostro DNA conserviamo il senso della meraviglia, non sopito. Dobbiamo lasciarci incantare da questa bellezza, segno forte della mano del Creatore”.

L’incontro sarà trasmesso su IcaroTv in uno speciale Giorni della chiesa in onda venerdì 27 settembre alle 20.35.

 

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Icaro Sport   
di Simona Mulazzani   
di Simona Mulazzani   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna