domenica 25 agosto 2019
menu
In foto: il Senatore Croatti
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 18 lug 2019 19:15 ~ ultimo agg. 19:16
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

L’aula del Senato ha approvato all’unanimità, in via definitiva, il disegno di legge “Modifiche di termini in materia di obbligo di patente nautica e di formazione al salvamento acquatico”, già licenziata dalla Camera. Nello specifico, il comma 1 dell’articolo 1 differisce dal 1° gennaio 2019 al 1° gennaio 2020 il termine per l’applicazione della disposizione del Codice della nautica da diporto che prevede l’obbligo della patente nautica per la conduzione di unità aventi motore di cilindrata superiore a 750 cc a iniezione a due tempi.

Il comma 2 proroga dal 31 ottobre 2019 al 31 ottobre 2020 l’entrata in vigore del decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 29 luglio 2016, n. 206, per l’individuazione dei soggetti autorizzati alla tenuta dei corsi di formazione al salvamento in acque marittime, acque interne e piscine e al rilascio delle abilitazioni all’esercizio dell’attività di assistente bagnante, prorogando contestualmente alla stessa data le autorizzazioni all’esercizio di attività di formazione e concessione per lo svolgimento delle attività di salvamento acquatico rilasciate entro il 31 dicembre 2011.

Commi che “impattano in modo importante il nostro territorio e la nostra Riviera, approvando proroghe che interessano due diversi settori legati alla nostra offerta economica e turistica”, commenta il senatore del MoVimento 5 Stelle Marco Croatti.

“Per evitare danni economici alle imprese e all’intero settore della nautica da diporto si è intervenuti con un ulteriore differimento di un anno. Obiettivo è quello di garantire agli operatori maggiore serenità e al turismo nautico, importante volano del nostro territorio, migliori prospettive di sviluppo. Una boccata di ossigeno dunque per operatori e più tempo ai privati per conseguire l’abilitazione”.

Riguardo ai ‘salvataggi’, “con l’approvazione di oggi slittano anche le nuove disposizioni sulla formazione degli assistenti bagnanti per consentire, in attesa che vengano organizzati i corsi, l’abilitazione di nuovo personale e rispondere così alle esigenze sia lavorative che del mercato di settore per l’estate. Anche in questo caso una proroga importante per la nostra stagione estiva, conclude Croatti.

Altre notizie
di Redazione
FOTO
di Andrea Polazzi
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna