venerdì 22 novembre 2019
menu
Prevenzione dei rischi

Legionellosi in aumento. Importante la gestione dei rischi sugli impianti


Contenuto Sponsorizzato
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 17 apr 2019 11:41 ~ ultimo agg. 18 apr 14:23
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Secondo i dati del Ministero della salute, i casi di legionellosi in Italia sono in aumento: nel 2016 erano stati circa 1.700 a livello nazionale, nel 2017 si è registrato un incremento del 17% rispetto all’anno precedente.

Sono state identificate ben 61 sierogruppi di Legionella, di cui la più pericolosa, a cui sono stati collegati circa il 90% dei casi di legionellosi, è la Legionella Pneumophila, che può causare nell’uomo due differenti quadri clinici: la febbre di Pontiac e la malattia del legionario. La prima si manifesta con una sensazione di malessere generale, accompagnata da cefalee e febbre, dopo un periodo di incubazione di 24/48 ore. La seconda ha invece effetti molto più gravi: dopo un periodo di incubazione di 5/6 giorni si possono manifestare, oltre a malessere, cefalee e tosse, anche sintomi gastrointestinali, neurologici e cardiaci, che portano a riconoscere questa tipologia di polmonite dalle altre forme atipiche o batteriche di polmonite, con tasso di mortalità variabile tra 10-15%.

Il batterio si diffonde tramite gli impianti che veicolano l’acqua e le misure di contrasto sono la prevenzione, il controllo e una corretta manutenzione degli impianti.
Le strutture coinvolte sono molte, dalle strutture turistico-ricettive, agli stabilimenti termali, alle strutture sanitarie e socio-assistenziali, fino agli impianti industriali.

In base alla “Deliberazione della Giunta Regionale della Regione Emilia Romagna 12/06/2017 N. 828”, le strutture hanno l’obbligo di:
– valutare il Rischio (grado di rischio)
– elaborare il Documento di Valutazione dei rischi legionellosi
– adottare misure preventive dedicate
– attuare controlli analitici periodici per la ricerca della legionella presso laboratori accreditati

“Visto l’aumento del casi di legionellosi anche nel nostro territorio, riscontriamo un aumento delle richieste da parte delle strutture interessate” spiega il Dott. Alessandro Martinetti, amministratore di Pageambiente s.r.l. “Il primo passo per la prevenzione è la consapevolezza di questo rischio ed è per questo che la nostra società si sta impegnando con una campagna di sensibilizzazione attraverso servizi gratuiti di informazione e prevalutazione personalizzata per la verifica di applicabilità delle norme.”

Per approfondimenti o maggiori dettagli si può contattare Pageambiente.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna