lunedì 22 aprile 2019
In foto: "La primavera del Giro"
di Simona Mulazzani   
lettura: 2 minuti
mer 27 mar 2019 16:03 ~ ultimo agg. 28 mar 12:51
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

 

Ruota tutta attorno alla tappa del giro d’Italia, in programma il 19 maggio, la proposta di primavera di Riccione. Da sabato 13 aprile a domenica 16 giugno la città accoglierà i turisti con un serie di eventi e una scenografia a tema. Messi in magazzino i tappeti green saranno il rosa, ma quello del giro dalle tinte vigorose, e il verde a colorare le vie dell’area turistica: Dante, Ceccarini, Gramsci e Tasso, ma anche gli ingressi della città a la zona del porto. 40mila metri quadri con pois colorati a terra, sfere, palloni, ma anche installazioni fatte di maxi-biglie.I colori sono stati studiati con cura e ci teniamo che siano quelli a colorare la nostra città. Nulla contro la notte rosa, ma si tratta di un rosa molto diverso, legato allo sport e all’appuntamento che ci prepariamo ad accogliere. Quest’anno in modo forte ci vogliamo presentare come la città dello sport. Domani la Coppi-Bartali, poi l’under 23, ma abbiamo contatti con tante federazioni, perchè vogliamo che Riccione abbia sempre di più quest’impronta. Abbiamo un approccio sistematico, che siamo certi porterà molti frutti per questo tipo di turismo”

 

E’ una grande opportunità di lancio per la città – afferma il sindaco Renata Tosi -. Dobbiamo essere più belli del solito ed è fondamentale che tutta la comunità risponda, per fare trovare una Riccione ancora più accogliente e viva. Come amministrazione daremo alle attività le indicazioni, ma poi ci aspettiamo anche la creatività dei nostri operatori. Saremo sotto gli occhi di tanti media internazionali ed è un’occasione da giocarsi al meglio”.  

Gli appuntamenti partiranno il 13 aprile con Molecole Show una performance di danza aerea con palloni in piazzale Roma, poi una serie di mostre e eventi che scandiranno i due mesi della “primavera del giro“. Il 19 aprile il talk show sulla storia del ciclismo con campioni come Davide Cassani e Maurizio Fondriest inaugurerà la mostra “Il ciclismo in Romagna secondo Casadei“, memorabilia dall’archivio fotografico di Secondo Casadei. Non solo sport ma anche teatro, flower market, danza, approfondimenti giornalistici con il Dig award e concerti come quello del 1 giugno con Giorgio Poi e Thurston Moore.

Altre notizie
di Redazione
FOTO
di Redazione
FOTO
Notizie correlate
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna