sabato 20 aprile 2019
In foto: Alcuni dei ragazzi tutor, insieme agli organizzatori del progetto.
di Serena Saporito   
lettura: 2 minuti
ven 22 mar 2019 14:51 ~ ultimo agg. 14:55
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Si chiamano “Ragazzi in Comune” e “Sicuramente in strada”. Sono i progetti della polizia locale di Rimini nelle scuole per sensibilizzare su sicurezza stradale e buone prassi nell’utilizzo dei social media. Collegato alla pubblicazione di foto e video in chat e social c’è il fenomeno, in crescita, delle sfide pericolose, da filmare e postare in cerca di like.

La sicurezza sotto ogni punto di vista. I progetti di promozione della cultura della legalità dei ragazzi sono da tempo un fronte di impegno per la polizia locale di Rimini. Sicurezza non solo stradale, ma anche rispetto all’uso dei social da parte dei più giovani. 800 gli studenti coinvolti, appartenenti a 34 classi delle 1° e 2° media delle scuole Dante Alighieri di San Giuliano ed Enrico Fermi d i Viserba. 192 le re totali di formazione presso le scuole medie.

Tra i comportamenti più comuni che nascondono rischi su cui la Polizia Locale cerca di mettere in guardia i ragazzi di scuole medie e superiori, c’è la condivisione di foto e video personali nelle chat. Il cosiddetto sexting.

Negli ultimi tempi, poi, l’attenzione è puntata sul fenomeno crescente delle sfide pericolose. Cose come mangiare le pastiglie per la lavastoviglie, salire sui tetti dei palazzi, o attraversare i binari del treno: filmandosi, per poi postare il video alla ricerca di like. Vere e proprie sfide anche per chi ha il compito di educare. Il progetto prevede che altri ragazzi, formati dagli psicologi ad essere tutor dei più piccoli, si avvicinino ai quasi coetanei per sensibilizzarli sul tema: 13 studenti tutor delle classi 4° del Liceo delle Scienze Umane ” Giulio Cesare” – “Manara Valgimigli.

Sul fronte della sicurezza stradale, invece, dai più giovani arriva una lezione agli adulti: l’alcool alla guida è una pratica poco diffusa tra i ragazzi. Molto di più nella fascia dei 40-50enni.

Guarda il video, con le interviste a Carla Tavella  Ispettore Sup. Polizia Locale Rimini e alla psicologa, consulente del progetto, Diana Vannini.

Il progetto ha previsto la produzione di materiale multimediale prodotto sotto la guida della regista Daniela Lupparelli ed il videomaker Simone Felici. Un impegno che ha coinvolto anche i ragazzi del Liceo delle Scienze Umane che hanno realizzato 3 video tutorial, mostrati agli studenti delle scuole medie e che sono divenuti la spina dorsale della formazione.

L’obiettivo è quello di informare i cittadini sui tanti temi della sicurezza stradale come i rischi della guida in stato di ebbrezza, l’uso del casco e della cintura di sicurezza, l’uso delle rotatorie e tante altre utilissime nozioni stradali. Anche per questo progetto sono stati realizzati e diffusi dei video informativi ed istruttivi.

Uno dei video del progetto:

Altre notizie
Il video della riattivazione

Nautofono, dopo sei anni torna l'ululato

di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
un documento per l'ambiente

Il Friday for Future a Santarcangelo

di Redazione   
di Redazione   
FOTO
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna