venerdì 22 novembre 2019
menu
il racconto della vittima

Matrimonio combinato con il cugino, famiglia tunisina a processo

In foto: Repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 20 mar 2019 20:19 ~ ultimo agg. 21 mar 15:45
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Voleva vivere all’occidentale, ma soprattutto non voleva sposare il cugino, come invece stabilito dai genitori. Una 23enne tunisina, da 15 anni residente a Rimini, ha denunciato per maltrattamenti padre, madre e due dei quattro fratelli maschi, che oggi si trovano a processo. Questa mattina in tribunale la giovane nordafricana, assistita dall’avvocato Massimiliano Baietta, è comparsa per testimoniare. La ragazza ha ripercorso per oltre due ore quanto accaduto nell’ultimo anno, da quando le fu imposto di sposare il cugino tunisino: “Diventerai sua moglie, non hai scelta”. Quello, però, fu solo l’ultimo dei numerosi episodi di maltrattamenti che era stata costretta a subire. Infatti, il padre, che lavora in città come pescatore, e la madre casalinga non approvavano il suo modo di vivere all’occidentale e non perdevano occasione per rinfacciarglielo. Erano contrari alle sue amicizie, al suo modo di vestire e, più in generale, al suo modo di concepire la vita, non adatta per una ragazza musulmana. In casa i litigi erano all’ordine del giorno e, spesso, dai rimproveri verbali i genitori e i due fratelli sarebbero passati alle percosse fisiche, puntualmente denunciate dalla ragazza ai carabinieri e ripercorse questo pomeriggio in aula.

La tunisina, che lavora come impiegata e dall’estate 2018 è scappata da casa, oggi ha però rinunciato alla costituzione di parte civile nei confronti di uno dei due fratelli precedentemente denunciati. Nella prossima udienza, che si terrà il 4 aprile, verrà sentita una collega della 23enne. I difensori dei familiari tunisini, gli avvocati Alessandro Pierotti e Natascia Montanari, restano convinti di poter smontare le accuse nei confronti dei loro assistiti. Prossimamente comparirà in aula anche il “promesso sposo”, il cugino tunisino della 23enne.

 

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
VIDEO
di Andrea Polazzi   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna