mercoledì 16 ottobre 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto Visualizzazioni 1.121 visite
sab 9 mar 2019 14:40 ~ ultimo agg. 10 mar 13:43
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto Visualizzazioni 1.121
Print Friendly, PDF & Email

Nel giorno della Festa della donna picchia la ex convivente per motivi di gelosia, poi, non contento, fugge con l’auto di lei non prima di averle rubato la borsa e sottratto la carta di credito. Un 25enne è stato arrestato per rapina impropria e minacce dagli uomini delle volanti della questura riminese. 

A chiedere aiuto alla polizia è stata proprio la ragazza, una 26enne riminese, che ha raccontato agli agenti di essere stata aggredita dal suo ex per motivi di gelosia. L’ex convivente l’avrebbe prima insultata, poi al culmine del litigio le avrebbe portato via la borsa dalla macchina per poi recarsi a un bancomat e prelevare 70 euro. La ragazza, però, l’ha rincorso cercando di riprendersi la borsa. Nel tentativo di fuggire, l’ex convivente l’ha spintonata a terra, presa a calci e minacciata di morte. Poi è salito sull’auto della ragazza ed è scappato. 

Rintracciato per le vie della città dai poliziotti, l’uomo ha cercato di giustificarsi dicendo che si era trattato di uno scatto d’ira, che non voleva farle del male e che era pronto a restituirle i soldi sottratti. Ma gli agenti l’hanno arrestato e poi trasferito in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna