13 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Un piano per diminuire i rumori grazie anche a Trc, rotatorie e Tiberio pedonale

AttualitàRimini

23 ottobre 2018, 15:22

Un piano per diminuire i rumori grazie anche a Trc, rotatorie e Tiberio pedonale

in foto: la Statale 16

Diminuzione del numero di abitanti esposti a livelli acustici elevati e aumento di quelli nella fascia di esposizione più bassa sia durante le ore notturne sia come media delle 24 ore. Sono gli obiettivi dell’aggiornamento del “Piano d’azione della gestione del rumore ambientale dell’agglomerato di Rimini 2018-2023” approvato questa mattina dalla Giunta Comunale di Rimini. L’obiettivo dei prossimi cinque anni è quello di diminuire, a seconda delle aree, da un minimo del 0,5% ad una massimo del 4,5%, il numero di abitanti esposti a livelli acustici più elevati nell’arco delle 24 ore. Previsioni che, in media, porterebbero ad una diminuzione dal 38,2% al 36,5% la percentuale di popolazione con esposizione a livelli acustici più alti (circa 2.300 persone). Tra le azioni destinate a contribuire nel prossimo quinquennio a questo risultato ci sono l’avvio del TRC, le rotatorie sull’Adriatica, la pedonalizzazione del Ponte di Tiberio, la circonvallazione di Santa Giustina e le nuove ciclabili.


La sintesi del piano:

I Piani d’Azione – ricorda l’Amministrazione Comunale – costituiscono l’insieme di azioni ed interventi che devono essere realizzati allo scopo di ridurre il rumore ambientale dove vi è esposizione dei residenti, secondo precisi parametri di legge, nonché di conservare la qualità acustica dell’ambiente quando questa è buona evitando aumenti di rumore nelle zone silenziose. Il Piano d’Azione elaborato rappresenta una ricognizione degli interventi realizzati e programmati dal Comune di Rimini, nell’ambito degli strumenti pianificatori e programmatici di cui l’Amministrazione è dotata, quali ad esempio il Programma triennale lavori pubblici. In particolare, vengono compresi nel Piano, gli interventi in grado di ottenere un potenziale effetto di riduzione acustica, descrivendo le caratteristiche di tali interventi ed effettuando una stima dei costi e dei benefici acustici attesi dall’attuazione degli stessi in termini di popolazione coinvolta. Il Piano contiene azioni già previste in altri Piani o Programmi, mettendole a sistema e valutando i relativi effetti in termini di riduzione dell’inquinamento acustico.

Per ottenere questi benefici sono previsti diversi tipi di interventi, tra cui:

·         INTERVENTI STRATEGICI: pedonalizzazioni, interventi di fluidificazione e rifunzionalizzazione del traffico, piste ciclabili, realizzazione di nuove infrastrutture stradali, modifiche sull’organizzazione del Trasporto PubblicoLocale. Una rotonda comporta un abbattimento di 2/3 decibel rispetto ad un semaforo

·         BARRIERE ANTIRUMORE: viene considerato l’intervento di realizzazione di barriere antirumore(Circonvallazione di Santa Giustina e scuola elementare Villaggio 1^ Maggio).

·         SOSTITUZIONE DEGLI INFISSI: questi interventi sono relativi ala sostituzione degli infissi in corrispondenza di edifici scolastici.

·         STESA DI NUOVI ASFALTI: nel Piano sono stati considerati tutti gli interventi di rifacimento del manto stradale in corrispondenza di numerosi tratti di infrastruttura stradale, consistenti generalmente nella stesa di asfalto tradizionale o fonoassorbente. Basti pensare che un manto stradale fonoassorbente permette di abbassare del doppio il numero di decibel (4 decibel)ridotti rispetto al rifacimento con asfalto tradizionale (2 decibel).

Alcuni degli interventi previsti all’interno del Piano d’azione 2018-2023

Pedonalizzazione Ponte di Tiberio

Rotatorie lungo la statale 16 – direttrici con San Marino, con via Montescudo e in prossimità delle Industrie Valentini

Circonvallazione di Santa Giustina

Il Trasporto Rapido Costiero

Alcuni tratti di Piste ciclabili:

·         via Lavatoio, di Mezzo, Aldo moro

·         via Coletti (dal nuovo ponto di via Rivabella al ponte della Resistenza)

·         via Firenze, Chiabrera, Settembrini

·         via Cavalieri di Vittorio Veneto

·         via Beltramini e da via Pomposa a via Euterpe

·         via Coriano fino Villaggio San Martino

“Un insieme di attività importanti e complesse – spiega l’Assessore all’ambiente del Comune di Rimini, Anna Montiniche aggiornano il Piano d’Azione, subordinatamente alla mappatura acustica strategica di Rimini, al fine di ottenere riduzione dei livelli di esposizione acustica della popolazione residente. Un piano che, mettendo a sistema diversi interventi già previsti dal Piano dei lavori pubblici, li analizza in un quadro di insieme, verificando la loro bontà anche dal punto di vista dell’impatto acustico. Dal 2015 al 2018 sono stati più di 1.500 i cittadini a beneficiare di questi interventi, con una effettiva diminuzione dell’impatto acustico nella loro zona di residenza, a cui se ne aggiungeranno altri nel periodo 2018-2023”

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454