Indietro
menu
Contenuto sponsorizzato Provincia

I consigli per le gomme invernali


Contenuto Sponsorizzato
In foto: gomme
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 18 nov 2017 16:51 ~ ultimo agg. 20 nov 12:49
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min Visualizzazioni 1.151
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Anche quest’anno, gli automobilisti che circolano d’inverno a Rimini hanno due settimane in più per adeguarsi alla normativa nazionale relativa al cambio gomme in vista della stagione fredda: come abbiamo avuto modo di sottolineare anche in articoli precedenti, infatti, la Provincia di Rimini ha emanato un’ordinanza con la quale obbliga tutti i veicoli a motore a quattro ruote a dotarsi di specifici pneumatici invernali omologati, o di portare a bordo mezzi antisdrucciolevoli, per muoversi lungo le tratte extraurbane del territorio.

Le ordinanze per la circolazione in inverno. Una decisione che segue l’esempio di gran parte degli enti locali italiani: a livello nazionale si stima che quasi il 30 per cento del territorio sia interessato, con circa 200 ordinanze specifiche, come si può vedere anche sul sito GommeBlog che le sta raccogliendo tutte, regione per regione. La nostra area si differenzia per l’appunto solo per la data di partenza: anziché il canonico 15 novembre, la Provincia riminese ha spostato di quindici giorni l’avvio dell’obbligo, indicando il primo dicembre, anticipando sempre di due settimane anche la chiusura (31 marzo 2018 e non 15 aprile).

I riminesi devono mettersi a norma. Uno slittamento che può servire agli automobilisti locali che ancora non si sono messi a norma di correre ai ripari, “abbracciando” la logica di questi provvedimenti, che mirano a garantire quanto più possibile la sicurezza alla guida e, più in generale, a evitare rischi sulle strade per tutti gli utenti, nonostante l’impatto che fenomeni atmosferici tipici dell’inverno, come neve, pioggia intensa o strati di ghiaccio, possono avere sul comportamento delle auto.

Catene o gomme invernali? È qui che si apre una doppia strada per i guidatori: dal punto di vista strettamente “legale”, basta acquistare delle catene omologate per poter essere al sicuro ed evitare sanzioni. Tuttavia, ampliando il discorso ai temi di sicurezza e praticità le cose cambiano: i “mezzi antisdrucciolevoli” sono piuttosto scomodi da montare (e vanno messi quando c’è neve sulla strada, quindi sfidando il freddo), non consentono di superare i 50 chilometri di velocità e trasmettono vibrazioni al veicolo. Insomma, le gomme da neve si rivelano più vantaggiose, anche se più costose.

Come risparmiare sugli pneumatici invernali. Una soluzione per abbassare il costo dell’acquisto del treno di pneumatici invernali arriva da Internet: grazie alla diffusione dello shopping virtuale, infatti, è possibile far riferimento a piattaforme specializzate come www.euroimportpneumatici.com per acquistare gomme invernali a prezzi generalmente più bassi rispetto a quelli proposti dai tradizionali canali di vendita (nonché di quelli che si trovano sui portali dei competitor online), scegliendo il proprio modello in un catalogo di oltre 25 mila prodotti di 150 marche differenti, da quelle emergenti fino ai brand premium.

I consigli per i modelli migliori. Ma come esser certi di scegliere il giusto treno di gomme invernali? In supporto di quanti sono alle prese con quest’altro dilemma arrivano i test comparativi effettuati dalle principali riviste specializzate in quattro ruote in tutta Europa; le ultime notizie arrivano dalla Germania, dove lo storico magazine Auto Bild ha analizzato le performance di una serie di pneumatici invernali (ben 50 nelle prime fasi, fino alla “scrematura” finale a 20) per incoronare il modello dell’anno.

Il podio secondo Auto Bild. A confermare il titolo dell’anno scorso è il Continental Winter Contact TS860, una gomma definita esemplare dai tecnici tedeschi, che hanno nuovamente elogiato e sottolineato le ottime prestazioni in tutte le condizioni atmosferiche di questo prodotto, che ha battuto la concorrenza di Michelin Alpin 5 e Dunlop Sport Winter 5, che si devono accontentare delle posizioni di “contorno” sul podio, pur vantando caratteristiche di tutto rispetto.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Redazione   
VIDEO