mercoledì 23 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
ven 5 mag 2017 13:40 ~ ultimo agg. 6 mag 14:06
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

L’Amministrazione Comunale di Rimini sta verificando dal punto di vista legislativo la fattibilità dell’ipotesi di sequestro e la revoca dell’agibilità e dell’abitabilità degli appartamenti ispezionati in caso di reiterazione della violazione delle norme sul sovraffollamento. Lo fa sapere l’assessore alla Sicurezza Jamil Sadegholvaad anche alla luce dell’ultima operazione di ieri condotta da Carabinieri insieme a Polizia Municipale e Ausl (vedi notizia). i titolari dei due appartamenti posti sotto controllo e sanzionati per il sovraffollamento e le precarie condizioni iginiche erano infatti due cittadini italiani dei quali sta emergendo la recidività.

Per Sadegholvaad la recidività è “Un’aggravante che non può passare inosservata e sulla quale è doveroso intervenire in maniera chiara e decisa, anche per lanciare un segnale forte nel contrasto a una forma di irregolarità lesiva per la dignità e l’immagine di tutta la nostra comunità, e non solo per i soggetti coinvolti direttamente”. E le nuove misure potrebbero rappresentare “provvedimenti forti nella direzione di una tolleranza zero verso forme di irregolarità da contrastare senza sosta e sulle quali è necessario stringere non solo il cordone dei controlli, ma anche quello delle relative sanzioni. In questa maniera sarà possibile dare pieno esito alle nuove forme di presidio e controllo congiunto del territorio verso cui tutte le Forze dell’Ordine stanno dimostrando non solo grande impegno e professionalità, ma anche ottimi risultati”.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna