Indietro
menu
Attualità Regione

Fondo sociale. Regione risponde a Riccione: niente tagli ma due tranche

In foto: la sede della Regione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 12 lug 2016 18:22 ~ ultimo agg. 13 lug 14:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Fondo sociale. La Regione assicura: nessun taglio delle risorse destinate agli Enti locali ma un trasferimento in due trance.

“Ribadiamo quanto già ripetuto in varie occasioni negli organismi di concertazione e di coordinamento con gli enti locali e cioè che le risorse del Fondo sociale verranno erogate ai comuni, così come nell’anno passato, in due distinte  tranche: la prima tranche già trasferita nel mese di giugno  e la seconda non appena arriveranno le risorse statali, ovvero, sperabilmente, subito dopo l’estate.”

E’quanto precisano Elisabetta Gualmini, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna e assessore al Welfare e Emma Petitti,  assessore regionale al Bilancio dopo le dichiarazioni dell’assessore Laura Galli del Comune di Riccione, sui presunti tagli del Fondo sociale destinato agli enti locali. L’assessore ai Servizi Sociali per il Comune di Riccione, ente capofila di distretto, avrebbe infatti reso nota l’intenzione di inviare una lettera alla Regione lamentando un taglio sul Fondo sociale locale del 25%  rispetto al 2015.

“Esattamente come l’anno scorso- spiegano entrambe le assessore-  il doppio trasferimento di risorse a regime non contemplerà alcun taglio, ma confermerà le disponibilità finanziarie degli anni passati proprio perché crediamo nell’importanza di confermare il funzionamento e la qualità dei nostri servizi di welfare, obiettivo rispetto al quale non intendiamo in nessun modo arretrare”.