domenica 25 agosto 2019
menu
In foto: un Frecciarossa
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 4 mar 2016 14:03 ~ ultimo agg. 14:03
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Dopo la soppressione del treno Freccia Bianca che copriva la tratta adriatica Bologna-Ancona tra le 18 e le 19, ci sono gravi disagi per i pendolari che,  nel tardo pomeriggio, dal capoluogo regionaledevono raggiungere Forlì, Cesena e Rimini. A farlo presente con una interrogazione è il consigliere regionale della Lega Nord Pompignoli. Il consigliere ha chiesto la “possibilità di accedere alle due corse di treni ad Alta velocità, Freccia Rossa, in servizio su quella tratta”

A sostegno di quanto segnalato, il consigliere porta “l’esempio del treno regionale delle 18.35, in partenza da Bologna con direzione Ancona, che è uno dei treni più affollati di tutto il servizio regionale al punto di risultare spesso inutilizzabile”.

“Una soluzione al disagio di questi viaggiatori pendolari, nel caso in cui non fosse possibile ripristinare il Freccia bianca soppresso,- scrive Pompignoli– potrebbe essere quella di dare la possibilità a tutti i sottoscrittori di abbonamenti regionali Trenitalia e di carte ‘Mi muovo tutto treno’, che consentono di accedere a treni di categoria superiore come Freccia bianca e IC, di utilizzare normalmente anche i due treni Freccia Rossa che fanno servizio nella tratta Rimini-Bologna, in andata il FR 9592, Ancona-Milano, con fermate a Rimini (6.52), Forlì (7.16), Bologna (8.07) e in ritorno il 9591, Milano-Ancona, con fermate a Bologna (18.55), Forlì (19.29), Rimini (19.54)”.

 

Altre notizie
di Andrea Polazzi
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna