19 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Sosta selvaggia: in arrivo la stretta taglia posti in centro

RiminiViabilità

19 giugno 2012, 14:25

Sosta selvaggia: in arrivo la stretta taglia posti in centro

Dalla decina di tariffe a una classificazione della città in quattro tipologie di parcheggio e relativi pagamenti: normali, di interesse annuale, stagionale e speciali. Così è cambiata la sosta a Rimini dal 2 maggio scorso, quando si è passati dalla gestione di Agenzia Mobilità a quella interna comunale. Su richiesta delle opposizioni, su tutto quel che concerne la sosta, tra un paio di settimane si andrà in consiglio comunale. Stamattina c’è stata una commissione conoscitiva sull’argomento.

Allo stato di fatto, i posti su strada per parcheggiare in centro sono 1035, quelli in aree di sosta a parcheggio 814: 1849 in totale, un numero che comprende tutto, anche i posti per i disabili, quelli della sosta a tempo, i posti riservati alle forze dell’ordine. Proprio sul centro, la zona più problematica, ci sono in vista interventi che allo “stato di fatto” della sosta forse toglieranno qualcosa: dei 1035 posti su strada fanno parte infatti anche 252 posti censiti dal Comune anche se non legittimati da alcuna ordinanza. Si punta a disegnargli le righe intorno rispettando le distanze dalle abitazioni, col risultato però di far diminuire il loro numero.
D’altra parte, regolarizzare la sosta selvaggia è una priorità in nome della sicurezza.

Sui parcometri l’obiettivo futuro è arrivare ad avere la trasmissione telematica degli introiti alla centrale operativa anche dai parcometri del lungomare. Qualche aspetto legato al prelievo delle somme però è già cambiato: prima da Agenzia mobilità era stato dato in gestione a Urbania, la discussa cooperativa investita in qualche parte d’Italia dal sospetto di essere in odore di camorra. Ora il servizio è andato a una cooperativa sociale del territorio.

Infine, naturalmente, toccato il tema dei project financing per la realizzazione dei parcheggi Scarpetti-Flori, che si annuncia come quello più caldo. Se per lo Scarpetti, ad esempio, sul progetto ormai non c’è margine di manovra, sulla convenzione col privato, Parking Gest, e la tariffazione parrebbe di sì. La Franchini, presidente della commissione e esponente del Cinque Stelle, ha annunciato che chiederà di sapere perchè nella convenzione col privato si parli dell’attribuzione dei proventi delle multe future fatte nei multipiani.

(NewsRimini.it)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454