12 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

In arrivo una nuova ondata di caldo: il picco sabato e domenica

MeteoRegione

28 giugno 2012, 10:22

In arrivo una nuova ondata di caldo: il picco sabato e domenica

L’abbiamo denominato “Caronte” visto che ad estate ormai iniziata, ci “traghetterà” in luglio con i suoi picchi record intorno ai 40 °C al Sud e proprio lungo le regioni adriatiche. Previsti oltre 38 °C sulla Romagna nel weekend 30 giugno – 1° luglio. Su tutta l’Italia i valori massimi diurni supereranno i 35 °C agevolmente, situazione che perdurerà almeno fino al 3 luglio. Al seguito un po’ di refrigerio in arrivo al Nord e su parte del Centro con temporali anche forti…

In questi primi giorni dell’ultima settimana di giugno i venti più miti di origine atlantica han riportato le temperature su valori normali, seppur il clima resti moderatamente caldo. Ma il sollievo durerà davvero poco, se martedì risulterà la giornata relativamente più mite con un po’ di brezze sostenute lungo le coste, specie adriatiche, da mercoledì il caldo tornerà ad aumentare con i valori diurni che si riporteranno oltre i 30 °C, anche abbondantemente nelle zone di pianura interna. Il problema sta nel fatto che le temperature continueranno la loro ascesa senza sosta, fino a domenica, son previsti picchi “record” di ben 37/38 °C sulla Val Padana, 39 °C nelle pianure delle regioni adriatiche e oltre 40 °C nelle pianure interne del Sud e delle isole maggiori. Il tutto con il sole pieno che continuerà a splendere ovunque salvo annuvolamenti cumuliformi lungo le Alpi che come di consueto porteranno qualche rovescio o temporale.

Dalla prima mappa che segue possiamo osservare la configurazione meteo-climatica prevista in Europa per sabato 30 giugno, giornata dove l’anticiclone Nordafricano avrà raggiunto con tutta la sua forza e il suo calore l’intera Italia. E’ molto evidente anche agli occhi meno esperti come l’aria risulti piuttosto calda poiché proveniente direttamente dall’Algeria. La lingua di fuoco si porterà fin su parte dell’Europa centro orientale dove le temperature saliranno fin oltre i 35 °C sulle pianure. Il picco di calore è atteso per domenica 1° luglio, come a inaugurare un mese che dalle ultime elaborazioni pare risulterà piuttosto dinamico. Intanto godiamoci o forse meglio dire soffriamo il gran caldo africano in arrivo, la sua durata non dovrebbe superare in ogni caso i 6-7 giorni.
(nella foto in alto la situazione al 30 giugno)

Dunque “Caronte” risulterà piuttosto esteso e molto caldo ma nel finale del primo paragrafo abbiamo anche valutato la sua durata in 6/7 giorni. Si può parlare di una durata medio-bassa per la vita di una struttura di alta pressione di questo tipo, i principali modelli meteo di previsione compreso ECMWF qui in analisi prevedono un deterioramento della struttura di alta pressione entro il 4-5 luglio. Ben visibile il “forcing” delle perturbazioni atlantiche che spingeranno da Nordovest verso Sudest intenzionate a scalzare l’aria molto calda stabile sull’Italia. Tra il 3 e 4 luglio si attende l’arrivo di venti atlantici ben più miti che causeranno però contrasti termici piuttosto vivaci, torna pertanto anche l’occasione per violenti temporali anche accompagnati da grandine e raffiche di vento su buona parte del Nord, da valutare anche su parte del Centro, specie tra Sardegna e Toscana. Per i dettagli sull’evoluzione dopo il 3 luglio è meglio aggiornarci nel prossimo articolo, intanto vi auguriamo un buon weekend “bollente” sicuramente da vivere al mare o sulle alture.

di Andrea Falcinelli

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454