Indietro
menu
Economia Rimini

Giacomelli verso la cessione: offerta bassa ma garanzie per i dipendenti

In foto: Sarà una società creata ad hoc, partecipata al 50% dalla milanese Banca Profilo, specializzata in investimenti e quotata in Borsa, e da Camuzzi International, gruppo finanziario piacentino che opera in prevalenza in Italia e Argentina, ad aggiudicarsi i 49 punti vendita della Giacomelli Sport.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 19 gen 2005 11:29 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La scelta dei commissari si è infatti definitivamente orientata sulla proposta avanzata dal gruppo: solo 1 milione e 100 mila euro (cifra molto distante a quanto ipotizzato all’inizio ed inferiore anche alla perizia più recente) ma con l’impegno ad investire 10 volte tanto nei prossimi anni. Ma soprattutto l’impegno a mantenere per i prossimi due anni tutti i 562 dipendenti (32 nei punti vendita riminesi) di cui 131 in cassa integrazione. I motivi delle scelte e le linee del futuro piano aziendale saranno illustrate domani alle organizzazioni sindacali e, salvo colpi di scena, la cessione dovrebbe concretizzarsi entro febbraio con il nulla osta del ministero delle attività produttive.
Il milione e 100 mila euro della cessione non saranno però gli unici soldi a finire nelle casse della Giacomelli, dove si trovano anche i due milioni e mezzo di fidejussione incassati dal precedente aspirante acquirente, la Tuscan, che si è poi ritirata.