Indietro
sabato 2 marzo 2024
menu
saliscendi da un giorno all'altro

Dicembre debutta con 23 gradi ma l'inverno è dietro l'angolo

In foto: in spiaggia oggi (@newsrimini)
in spiaggia oggi (@newsrimini)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 1 dic 2023 17:01 ~ ultimo agg. 2 dic 08:11
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Come nelle previsioni, quando il garbino è riuscito a sfondare il muro di aria fredda in tarda mattinata le temperature si sono alzate a livelli decisamente fuori stagione. Tanto che la massima toccata a metà giornata nel riminese ha sfiorato i 23 gradi. Per sabato ancora vento, con un’allerta meteo della protezione Civile dell’Emilia Romagna che per le alture riminesi è addirittura rossa, meteo variabile con l’alternanza di schiarite e precipitazioni e, seppur con qualche grado in meno, ancora temperature ampiamente sopra la media. Da domenica un primo consistente calo delle temperature, che nei giorni seguenti scenderanno ancora su livelli invernali.

Per la giornata di sabato 2 dicembre l’allerta meteo prevede venti sud-occidentali di tempesta (89 – 102 Km/h), più probabili su fascia appenninica centro-orientale; venti sud-occidentali di burrasca forte (75-88 Km/h), con possibili rinforzi o raffiche di intensità superiore su fascia appenninica occidentale e pianura orientale; venti di burrasca moderata (62-74 Km/h) da nord-ovest sul restate territorio. Sono inoltre previste precipitazioni intense, localmente anche a carattere di rovescio più probabili sul settore appenninico centro-occidentale che possono generare diffusi ruscellamenti e fenomeni franosi su versanti caratterizzati da condizioni idrogeologiche fragili, nonché ulteriori innalzamenti dei livelli idrometrici nei corsi d’acqua montani con fenomeni erosivi. Nei tratti vallivi dei corsi d’acqua del settore centrale della regione, già interessati dalla propagazione delle piene della giornata odierna, si prevedono ulteriori innalzamenti dei livelli con occupazione delle aree golenali ed interessamento degli argini. È previsto mare agitato al largo con possibili localizzati fenomeni di ingressione marina ed erosione del litorale sulla costa ferrarese”.

Le previsioni di Arpae per la provincia di Rimini.

“Il vento di garbino tornerà a farsi sentire sabato e le temperature subiranno un vistoso saliscendi con valori in temporaneo ma sensibile aumento”, spiega l’esperto meteo Roberto Nanni. Le temperature torneranno poi a diminuire sensibilmente portandosi anche al di sotto della norma già tra domenica 3 notte e lunedì 4 dicembre con qualche gelata al risveglio, visto la possibile giornata festiva prevista trascorrere in compagnia di cieli sereni o al più poco nuvolosi. L’evoluzione sinottica, però, propende per qualche novità sul medio-lungo termine. Dopo una breve ripresa dell’alta pressione, correnti fresche dall’Atlantico convoglieranno diversi impulsi perturbati verso la nostra Regione, instaurando l’avvio di una nuova settimana piuttosto fredda e determinando il calo della quota neve fino a quote molto basse. In questa fase non si esclude che la dama bianca possa raggiungere, seppur in maniera debole e intermittente, le pianure centro-occidentali e produrre una spolverata sulle aree collinari marchigiane.

 

Altre notizie