Indietro
menu
al largo di Rimini nord

In difficoltà di notte col mare forza tre. Natante soccorso dalla Capitaneria

In foto: il rientro in porto
il rientro in porto
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 5 set 2023 10:03 ~ ultimo agg. 6 set 09:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Navigavano a vista in piena notte con il solo aiuto della bussola magnetica e con mare forza tre. Disavventura a lieto fine per l’equipaggio di una barca a vela di 16 metri in avaria nelle acque al largo di Viserbella di Rimini .
Alle 4 della notte, la sala operativa della Capitaneria di porto di Rimini ha intercettato via radio una richiesta ‘pan pan’ di assistenza da parte di un’imbarcazione a vela di circa 16 metri a circa 1,5 miglia dalla costa di Rimini che segnalava le vele bloccate (la randa) e l’avaria della strumentazione di bordo. La modalità ‘pan pan’ si usa per richiedere un soccorso urgente ma in una situazione non grave e in cui non vi sia pericolo di vita imminente.
A bordo dell’imbarcazione c’erano tre cittadini italiani di rientro dalla Slovenia.
Tempestivo è stato l’intervento da parte della motovedetta Sar CP842, operativa h 24, che ha raggiunto l’imbarcazione in avaria che in piena notte.
Una volta accertate le buoni condizioni di salute dell’equipaggio ha provveduto a scortare, alle 5.30 circa, l’imbarcazione fino al porto di Rimini seguendo la “rotta vera “sulla la scia della motovedetta 842 della Guardia Costiera.