Indietro
mercoledì 21 febbraio 2024
menu
Finanziato dall'Unione Europea
Le opinioni espresse sono tuttavia solo quelle degli autori e non riflettono necessariamente quelle dell'Unione Europea. Né l'Unione Europea né l'autorità concedente possono essere ritenuti responsabili per loro.
Territorio Europa

Informazione e giornalismo. Esperienze a confronto

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 2 ago 2023 12:46 ~ ultimo agg. 6 set 10:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Territorio Europa. L’informazione sulle politiche comunitarie: esperienze a confronto è il titolo del seminario in programma venerdì 8 settembre realizzato dalla redazione di Newsroom Europa, in collaborazione con i media di  Gruppo Icaro –  Icaro TV, Radio Icaro e newsrimini.it, l’Ordine dei Giornalisti della Regione Emilia-Romagna e Articolo 21.

Obiettivo del corso – che prevede anche l’assegnazione per i partecipanti di 3 crediti per la formazione giornalistica – è quello di parlare di informazione europea sul territorio a partire dall’esperienza Newsroom Europa: comunicare – informare – partecipare – dialogare localEU : comunicare – informare – partecipare – dialogare localEU. Il  progetto, finanziato dalla dalla Commissione Europea – Direzione Generale Politica Regionale e Urbana – Sostegno a misura di informazione relative alla politica di coesione dell’UE,  dallo scorso settembre ha disseminato l’informazione locale di Gruppo Icaro con notizie e approfondimenti legati alle politiche di coesione europee.

“In quest’anno di lavoro – dichiara Francesco Cavalli, CEO di Gruppo Icaro – abbiamo dato vita ad una redazione specializzata aprendo spazi informativi dedicati sui nostri tre media, pubblicati con cadenza settimanale, e disponibili anche on line su icaroplay.it . Per fare questo abbiamo, in primis, attivato una fitta rete di contatti con con enti, istituzioni, associazioni pubbliche e private che lavorano in Emilia-Romagna quotidianamente con l’Unione europea attraverso progetti, bandi e uffici dedicati.  La ricerca di news con ricaduta territoriale regionale è stata accompagnata all’analisi e dallo studio su come proporre contenuti informativi di respiro europeo in ambito locale. Si è scelto di privilegiare, ove possibile, un taglio narrativo, legato alle modalità dello storytelling, per cercare di avvicinare il pubblico ad una Europa più tangibile e vicina”.

Il corso organizzato per l’8 settembre intende proprio fare il punto sull’importanza di creare una comunicazione europea sempre meno generalista e più legata alle vicende del locale, capace di far sentire che Bruxelles non è un’entità distante e ostile, ma un organismo attento alle necessità dei cittadini degli stati membri, con ricadute concrete sulla vita delle persone nei territori che abitano. Tutto questo senza dimenticare o passare sotto silenzio le difficoltà attualmente presenti quando si parla di Europa e Unione Europea. Anzi, cercando soluzioni e modalità alternative ad una comunicazione spesso sentita lontana dai bisogni dei cittadini.

Il corso – a cui è possibile partecipare sia in presenza che online attraverso i link presenti sulla piattaforma www.formazionegiornalisti.it – si struttura in una serie di interventi, dalle 10.00 alle 13.00 di venerdì 8 settembre, presso la Sala Sant’Agostino in via Cairoli 36 (per chi intende seguirlo in presenza). Seguirà un momento conviviale di chiusura lavori.

Apre i lavori Angelo Di Mambro, giornalista Ansa Europa, in collegamento da Bruxelles, per parlare dell’esperienza di Ansa nella comunicazione europea.

Seguirà poi l’intervento di Carlo Pahler, presidente di Raduni, l’associazione di radio universitarie che da anni porta avanti il progetto Europhonica, la giovane voce dell’Europa.

Sentiremo poi la voce della comunicazione istituzionale delle politiche di coesione della Regione Emilia-Romagna, grazie all’intervento di Anna Maria Linsalata, giornalista responsabile comunicazione Fondi europei Emilia-Romagna, e Lodovico Gherardi, coordinatore dell’Autorità di Gestione del programma IPA ADRION.

Ci sarà poi un focus sull’esperienza di Newsroom Europa a cura di Cristina Gambini, referente del progetto, e Stefano Rossini, giornalista di Gruppo Icaro.

In chiusura Giovanna Pancheri, giornalista Sky TG 24 dal 2005 e corrispondente per l’Europa a Bruxelles dal 2009 al 2016, terrà il suo intervento dal titolo “Raccontare l’Europa”.

Le competenze da acquisire riguardano la creazione di contenuti informativi per comunicare l’Europa a livello nazionale e locale. Contaminazione di notizie locali con news su politiche europee e viceversa. Esperienze internazionali, nazionali e locali a confronto per acquisire modalità e competenze nella comunicazione di respiro europeo.

Il corso è aperto anche a non giornalisti, che potranno seguirlo sia in presenza (fino ad esaurimento posti) che online attraverso un link dedicato che sarà comunicato qualche giorno prima dell’evento. Si richiede l’iscrizione scrivendo a cristina.gambini@icaromail.com

Di seguito i link per i giornalisti che vogliano partecipare:

in presenza: https://www.formazionegiornalisti.it/giornalisti/corsi/dettaglio/c9a6409d-4e8a-407b-82fd-1063d46219f2

in streaming: https://www.formazionegiornalisti.it/giornalisti/corsi/dettaglio/1a0e225c-11ed-4f90-85ea-5366edcad823

Per tutti gli altri interessati (non giornalisti), i moduli per segnare la propria partecipazione (in presenza sono disponibili solo 100 posti a sedere), sono i seguenti:

in presenza: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSftyP9_eyxiYKsJN4GQx0p6IW12QqjrOwOPlENInaLD0U4AuQ/viewform?usp=sf_link

in streaming: https://docs.google.com/forms/d/1ermzWIYSs-GydEXv9l4OGSvMoTC1KV71E260rUSWc7E/edit

Altre notizie