Indietro
giovedì 23 maggio 2024
menu
Finanziato dall'Unione Europea
Le opinioni espresse sono tuttavia solo quelle degli autori e non riflettono necessariamente quelle dell'Unione Europea. Né l'Unione Europea né l'autorità concedente possono essere ritenuti responsabili per loro.
Rimini, martedì 21 marzo

Convegno: Patrimonio Culturale della pesca

In foto: Uno dei capanni da pesca sul Marecchia
Uno dei capanni da pesca sul Marecchia
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 15 mar 2023 12:51 ~ ultimo agg. 20 mar 09:17
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si svolgerà a Rimini, martedì 21 marzo al cinema Fulgor, l’incontro di chiusura del progetto di cooperazione interterritoriale “PATRIMONIO CULTURALE DELLA PESCA – PCP”, che vede il parternariato di 10 gruppi FLAG, i gruppi di azione locale attivi nel settore pesca.

Il progetto PCP si concentra sul turismo esperienziale attraverso la valorizzazione dei luoghi, dei mestieri e dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura. La pesca può infatti costituire un’integrazione alla consolidata offerta turistica delle coste italiane, collocate in un ambito Mediterraneo di rilevanza mondiale (circa 300 milioni di arrivi internazionali nelle regioni costiere del Mediterraneo, pari a circa il 20% del totale mondiale), ma in uno scenario fortemente competitivo e in evoluzione.

L’offerta turistica legata alla pesca costituisce inoltre un’opportunità ritenuta di grande interesse da parte degli operatori turistici, considerata la possibilità di integrare, differenziare e destagionalizzare il turismo marino e costiero più tradizionale, attraverso prodotti innovativi che valorizzino patrimoni e luoghi meno o poco conosciuti.

Il progetto PCP punta a favorire la creazione di nuove esperienze per nicchie di mercato, ad alto valore aggiunto e impatto sul territorio, mediante proposte sostenibili e in grado di migliorare l’immagine del pescatore e la conoscenza del patrimonio di pratiche e mestieri collegati al settore.

Il partenariato, quindi, intende favorire la conoscenza di mestieri, manufatti e attrezzature collegate alla pesca professionale, in quanto espressione dell’identità delle comunità e dei territori costieri nonché valorizzare il patrimonio culturale immateriale del settore individuando azioni di tutela e salvaguardia.

Info: https://www.flag-costaemiliaromagna.it/news/pcp-convegno21marzo2023/