Indietro
menu
sabato 21 gennaio

Disagio di giovani e genitori. Se ne parla grazie a "Il tempo delle ciliegie"

In foto: la locandina
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 17 gen 2023 13:38
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un tempo per la cura di sé e dell’altro. Impariamo a riconoscere e ad accogliere il disagio dei giovani e dei loro genitori” è questo il titolo dell’incontro in programma sabato 21 gennaio alle 15.30 nella Sala Conferenze del Centro della Pesa (Biblioteca Comunale) a Riccione.

L’incontro ad ingresso libero è un’occasione per approfondire le dinamiche del disagio dei giovani e delle famiglie. Si parlerà di adattamento alla realtà, del riconoscimento dei propri limiti, di difficoltà relazionali, di disturbi dello sviluppo adolescenziale e di quelli alimentari. Inoltre, attraverso la lettura di una storia, sarà aperto un dialogo diretto che offre la possibilità di intervento da parte del pubblico.

L’incontro, aperto a tutta la cittadinanza, è organizzato dall’Associazione di volontariato Il Tempo delle Ciliegie, in collaborazione con Gruppo SPI-SIPSA-COIRAG di Rimini e Associazione Arcobaleno e gode del patrocinio del Centro Adriatico di Psicoanalisi. L’iniziativa sarà anche l’occasione per presentare le attività e i progetti dell’Associazione.

Parteciperanno diversi esperti: Cinzia Carnevali, psicoanalista membro ordinario con funzioni di training della SPI e dell’ IPA, Presidente del Centro Adriatico di Psicoanalisi, analista di gruppo, membro SIPsA – COIRAG, Rita Arianna Belpassi, psicologa psicoterapeuta SIPSA-COIRAG, Elisa Facondini, psicoanalista SPI-IPA, Roberta Savioli, psicologa psicoterapeuta SIPSA-COIRAG, Sonia Saponi, psicologa psicoterapeuta, membro didatta SIPsA-COIRAG.

L’Associazione di volontariato Il Tempo delle Ciliegie svolge la propria attività a favore delle persone affette da disturbi del comportamento alimentare, dei loro familiari e amici, con lo scopo di divenire un punto di incontro per condividere esperienze e diffondere informazioni, anche mediante l’organizzazione di incontri con specialisti del settore, la promozione di gruppi di auto-aiuto e di sostegno reciproco, l’attività di sensibilizzazione, la rete di relazioni e scambi con le istituzioni del territorio.

 

Informazioni: Biblioteca comunale tel. 0541 600504; IAT tel. 0541 426050