Indietro
menu
in territorio marchigiano

Per Soccorso Alpino e 7° Vega prove di intervento in aree impervie

In foto: il recupero
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 2 dic 2022 10:32 ~ ultimo agg. 10:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si è svolta nei giorni scorsi un’attività addestrativa organizzata congiuntamente dall’Aviazione dell’Esercito e dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico – Delegazione Marche che ha visto la partecipazione del 7° Reggimento AVES “Vega” – Rimini.

Sono stati effettuati rilasci e recuperi di operatori del CNSAS su cresta rocciosa, mediante l’impiego del verricello dell’elicottero NH-90 dell’Esercito; gli operatori del Soccorso Alpino sono stati coadiuvati dal personale militare in possesso di qualifica di “Elirecuperatore Avanzato” dell’AVES. L’esercitazione ha avuto luogo in aree particolarmente impervie e difficilmente raggiungibili da mezzi terrestri, nella Provincia di Pesaro-Urbino, allo scopo di addestrare i tecnici del CNSAS alle operazioni HSAR (Helicopter Search and Rescue).

Hanno partecipato alle operazioni circa 20 tecnici del Soccorso Alpino Marche con varie specializzazioni (Istruttori Tecnici Regionali, Tecnici di Elisoccorso, Medici, Sanitari e Tecnici di soccorso) che hanno collaborato con gli equipaggi di volo del 7° ”Vega” e gli Istruttori Elirecuperatori dell’Esercito Italiano.

Le esercitazioni congiunte tra AVES e CNSAS  sono importanti in termini di consolidamento delle sinergie e di affinamento costante delle tecniche e delle procedure di tutti gli assetti coinvolti nelle attività di Ricerca e Soccorso Aereo, che hanno come scopo primario la salvaguardia della vita umana.

Meteo Rimini
booked.net