Indietro
menu
'ciclovie urbane'

Nuovo ponte ciclopedonale sul deviatore Ausa, avanza l'iter

In foto: il deviatore
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 30 nov 2022 12:47 ~ ultimo agg. 12:49
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Avanza l’iter che porterà alla realizzazione del nuovo ponte ciclopedonale sul deviatore Ausa, progetto inquadrato nell’ambito degli interventi relativi alle “Ciclovie urbane”. La III commissione consigliare ha espresso parere favorevole alla ratifica della conclusioni della conferenza dei servizi sul procedimento unico del progetto che porterà alla realizzazione di un collegamento destinato a bici e pedoni in affiancamento all’esistente ponte carrabile lungo la Strada Consolare 72, Rimini – San Marino, con l’obiettivo di stabilire una continuità con il percorso ciclopedonale esistente, che allo stato attuale risulta interrotto in corrispondenza del deviatore Ausa.

Il ponte consentirà il collegamento tra le sponde destra e sinistra e agevolerà gli utenti che provenendo da Via della Gazzella dovranno proseguire il loro percorso lungo Via Pomposa.

L’infrastruttura è finanziata per circa 440mila euro con risorse assegnate dal Ministero delle infrastrutture e per 100 mila euro con risorse comunali e l’avvio dell’intervento è in programma per la prima metà del 2023, con durata di lavorazione prevista di circa 3 mesi.

“Un’opera che consentirà di rendere più funzionale e collegata la rete ciclabile del territorio – sottolinea l’assessore ai lavori pubblici Mattia Morolli in particolare a servizio del quartiere della Grotta Rossa. Il ponte ciclopedonale rientra tra gli interventi pensati per superare la ‘frattura’ rappresentata dalla SS16 e va ad integrarsi con le altre opere in corso, a partire dal sottopasso ciclopedonale in carico a Società Autostrade”.