Indietro
menu
Dalla Thailandia

Bici elettriche importate: Agenzia Dogane accerta 3 milioni di maggiori diritti

In foto: i funzionari dell'Ufficio Dogane
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 22 nov 2022 12:47 ~ ultimo agg. 14:08
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nell’ambito dei controlli a posteriori sulle bollette doganali all’importazione, i funzionari Agenzia delle Dogane dell’Ufficio di Rimini hanno accertato maggiori diritti per più di 3 milioni di euro, oltre alle relative sanzioni amministrative, su operazioni di importazione di biciclette elettriche dalla Thailandia.
Nello specifico è stato rilevato che nelle lettere di conferma relative alla produzione delle biciclette, le batterie dei prodotti ai fini della determinazione dell’origine erano state ricomprese nei materiali originari della Tailandia, mentre in realtà sono risultate di origine cinese e quindi soggette anche al dazio antidumping (ai sensi del Regolamento di esecuzione UE 2019/73).