Indietro
menu
Risparmi e rigenerazione

Rimini, il progetto per il nuovo hub comunale con parcheggio multipiano

In foto: l'ingresso del comune su piazza Cavour
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 26 ott 2022 16:52 ~ ultimo agg. 27 ott 14:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Non solo un nuovo hub degli uffici comunali ma anche un parcheggio multipiano da mille posti a servizio della città. In giunta a Rimini è stato approvato il documento di indirizzo che di fatto dà il via al complesso iter necessario per la nuova struttura. L’area in cui sorgerà è quella della stazione e l’obiettivo è quello di mettere insieme risparmio di affitti e rigenerazione urbana. L’edificio infatti sarà energicamente autosufficiente e, se possibile, l’energia che “avanzerà” verrà messa a disposizione della collettività. Il nuovo hub ospiterà 900 dipendenti e 500 utenti, avrà un parcheggio multipiano da oltre mille posti, porterà a una razionalizzazione delle sedi e a risolvere gli attuali problemi. Cioè edifici datati che richiedono significativi interventi di manutenzione straordinaria e di adeguamento funzionale e strutture energivore. L’aumento del prezzo dei combustibili, infatti, si sottolinea dal Comune, “ha accelerato una riflessione già avviata da tempo sulla opportunità di concentrare in un unico edificio, moderno ed efficiente, buona parte degli uffici comunali amministrativi e tecnici“. Il progetto, poi va nella direzione della cosiddetta “ricucitura” tra il centro storico della città e la marina, separate dalla presenza della ferrovia. Nell’area, una piazza e spazi per le attività culturali, sociali e relazionali permetteranno di “far vivere” la zona anche oltre gli orari di servizio degli uffici. Non ultimi ci saranno i risparmi sulla spesa corrente (ad esempio non rinnovando alcuni contratti di locali per uffici e archivi), la riorganizzazione in modo più moderno ed efficiente degli spazi, una più funzionale risposta alle esigenze dei cittadini, che potranno recarsi un unico edificio. Inoltre, si fa notare, la nuova sede sarà, “dal punto di vista dell’utilizzo della tecnologia, anche l’hub efficace con cui le varie sedi decentrate avranno una migliore capacità di relazione, connessione, dialogo tra settori differenti“. Nelle linee di indirizzo c’è poi il capitolo parcheggi: assieme al nuovo edificio si prevedono infatti, come detto, parcheggi multipiano. Le strutture si affiancheranno quelle già presenti nelle vicinanze della stazione e dell’area di Marina Centro e potranno essere usate dai cittadini e dagli ospiti delle strutture ricettive. Ci dovrà essere spazio anche per gli autobus. L’area individuata per il nuovo Comune è di proprietà di Sistemi Urbani, società controllata da Ferrovie dello Stato, con cui il Comune ha già stipulato un protocollo di intesa per la valorizzazione dell’area della stazione.