Indietro
menu
in diretta su icaro tv

Un nuovo prete per la diocesi di Rimini. Domenica l'ordinazione di don Marco

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 30 set 2022 11:42 ~ ultimo agg. 1 ott 17:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Domenica 2 ottobre, in Basilica Cattedrale, alle 17.30 (in diretta anche su Icaro TV), il Vescovo Francesco per imposizione delle mani e preghiera consacratoria, ordinerà un nuovo sacerdote per la Chiesa di Rimini. Si tratta di don Marco Evangelisti. Un viso simpatico, una grande profondità spirituale, una voce che incanta, don Marco, è diacono dal 19 settembre dello scorso anno. Nato a Cesena il 5 dicembre 1994, ha sempre vissuto a Santarcangelo di Romagna. Dopo aver conseguito la maturità al Liceo delle Scienze Sociali “M. Valgimigli” di Rimini, nel 2013 a 19 anni è entrato in Seminario a Rimini dove ha vissuto gli anni di propedeutica, per poi iniziare nel 2015 gli anni di teologia al Pontificio Seminario Regionale Flaminio “Benedetto XV” in Bologna. Si è laureato in teologia nel 2020 con una tesi in psicologia generale e della religione dove ha approfondito la teoria dell’attaccamento nell’esperienza di Dio.

Attualmente svolge il suo servizio nella parrocchia Sant’Andrea Dell’Ausa (più conosciuta come Crocifisso) a Rimini, dove è inserito già dal 2018. In parrocchia si è occupato anche dello scoutismo.
In questi giorni ha intrapreso a Loreto un Master di “Accompagnamento Spirituale e Relazionale dei giovani”, perché desidera acquisire più competenze per la cura delle persone e in particolare per l’accompagnamento spirituale dei giovani.

La vocazione di Marco è nata e maturata in parrocchia a Santarcangelo, dove ha fatto parte sin da piccolo del gruppo ANSPI e del coro parrocchiale. “Mi è sempre piaciuto cantare, fare teatro ed esperienze di oratorio” racconta.

Decisivo è stato il al campo diocesano «Nephesh» di Azione Cattolica del 2011: “in quel contesto ho sentito che Dio mi chiamava a mettere a disposizione la mia vita per gli altri”. È iniziato così un cammino spirituale accompagnato da don Stefano Sargolini (allora viceparroco), guidato e aiutato anche dai miei educatori e dagli amici coetanei che partecipavano ai gruppi parrocchiali insieme a lui.
“Sono felice di diventare prete perché penso che per la mia vita sia una grazia e un dono immenso e spero possa esserlo anche per la vita di altre persone, tuttavia sono consapevole che diventare prete nel contesto in cui viviamo sarà una bella sfida. Oggi occorre rimettere in discussione con creatività alcune cose che in passato funzionavano, senza perdere di vista l’Essenziale: Gesù e la Chiesa”.

Don Marco, soprannominato dagli amici “Marchino”, utilizza i social, ama camminare, i pellegrinaggi, cantare, e stare ai fornelli. Don Marco ha scelto per il santino dell’ordinazione l’immagine dell’Icona Copta “Le Christ et son ami” (VII sec.), e la frase: «Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici» (Gv 15,13).
“Credo che il valore delle relazioni e delle amicizie sia oggi fondamentale nell’impegno pastorale. Percepisco che le persone hanno bisogno di sentirsi volute bene dai loro pastori e dalla Chiesa, perché in un mondo che va sempre più verso l’individualismo, c’è bisogno di sentirsi amati… e chi può amarci più di Gesù?”.

Don Marco Evangelisti sarà il 21esimo presbitero ordinato dal Vescovo Francesco Lambiasi dal suo ingresso nel servizio pastorale a Rimini, nel 2007. La Chiesa riminese conta attualmente 134 presbiteri diocesani, 32 sono i sacerdoti religiosi e 55 i diaconi permanenti. I seminaristi riminesi sono 3.

]