Indietro
menu
Recupero e restauro

Un futuro per Palazzo Lettimi: sarà sede dell'Agenzia delle Dogane

In foto: Palazzo Lettimi a Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 17 ago 2022 13:51 ~ ultimo agg. 19:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Tramontata l’ipotesi dello studentato universitario con il no arrivato dal Ministero, si diradano (almeno un po’) le nubi sul futuro di Palazzo Lettimi a Rimini. La Giunta ha infatti formalizzato l’avvio del percorso di collaborazione con l’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli per la riqualificazione di due immobili di pregio del patrimonio comunale. Si tratta della Palazzina Roma e, appunto del Palazzo che si affaccia su via Tempio Malatestiano. Attraverso una dichiarazione di intenti che sarà sottoscritta dalle due parti si è infatti individuato il Palazzo Lettimi come nuova sede istituzionale dell’Agenzia delle Dogane, oltre ad ospitare attività di carattere formativo e culturale con il possibile coinvolgimento del Polo di Rimini dell’Università di Bologna. Il terzo piano della Palazzina Roma sarà invece la sede temporanea dell’Agenzia nel periodo necessario a completare gli interventi di recupero e restauro del cinquecentesco palazzo da anni in stato di abbandono, la cui progettazione e realizzazione sarà a carico dell’Agenzia, in relazione con la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici.

Il recupero filologico dell’immobile era uno degli obiettivi dell’Amministrazione, che dopo il parere negativo del Ministero per i Beni e le attività culturali per un complesso integrato di alloggi e servizi per studenti universitari, ha perseguito altre strade fino a trovare la volontà di Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

L’Università potrebbe comunque far parte del nuovo percorso: Comune e Agenzia delle Dogane hanno condiviso l’opportunità di un possibile coinvolgimento del Polo di Rimini per l’insediamento all’interno dell’immobile di attività formative e culturali rivolte agli studenti universitari e più in generale alla collettività. L’accordo – che sarà sottoposto al voto del Consiglio Comunale – prevede inoltre che Agenzia delle Dogane metta a disposizione alcuni spazi dell’immobile per iniziative pubbliche organizzate dal Comune di Rimini. Oltre a farsi carico dell’intervento di recupero del Palazzo Lettimi, l’Agenzia si occuperà anche degli interventi conservativi per il terzo piano della Palazzina Roma, sede temporanea dell’istituzione.