Indietro
menu
Dellarosa presidente

Il nuovo direttivo di Uniamo Riccione. 100 attivisti nei gruppi di lavoro

In foto: foto di gruppo per il direttivo di Uniamo Riccione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 2 ago 2022 13:10 ~ ultimo agg. 14:21
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Uniamo Riccione, lista civica nata a sostegno della candidatura di Daniela Angelini, ha rinnovato il suo consiglio direttivo. Sono stati designati Fabio Dellarosa come Presidente, Mauro Villa come Segretario insieme ai Consiglieri William Casadei, Andrea Delbianco, Matteo Montanari, Maria Grazia Bartolini, Nicoletta Martinini e la tesoriera Valentina Zangheri.
Sono anche stati organizzati gruppi di lavoro su varie tematiche alle quali hanno finora aderito un centinaio di iscritti. I gruppi riguardano Turismo ed Eventi sportivi (coordinatore Claudio Villa), Arte Cultura e Artigianato (coordinatore Roberta Pontrandolfo), Bilancio (Valentina Zangheri), Edilizia e Decoro (Francesca Ciaccasassi), Sanità (Giuseppe Onorato), Istruzione e Servizi Sociali ( Emanuela Cenni), Sicurezza (Franco Vanni), Politiche Giovanili e del Lavoro (Davide Corbelli). L’obiettivo è quello di definire alcune proposte operative che saranno di supporto all’azione della rappresentante del gruppo in Consiglio Comunale, Valentina Villa.

Sono onorato e lusingato di essere stato scelto dai soci di Uniamo Riccione, per rappresentarli in qualità di Presidente – commenta Fabio Dellarosa -. Come gruppo e lista civica continueremo il nostro percorso ed impegno, facendo riferimento agli stessi valori portati avanti in campagna elettorale. Parliamo di inclusività, ascolto, condivisione e rispetto delle minoranze, principi che sono in linea e sono condivisi dall’amministrazione comunale appena insediata.  Continueremo, pertanto, ad essere presenti tra la gente, nei quartieri e nei caseggiati, al fine di instaurare un rapporto diretto con i cittadini che potranno e dovranno segnalarci le loro istanze e richieste per un miglioramento della città nel suo complesso “.

www.uniamoriccione.com