Indietro
menu
maxi rissa in discoteca

Poco gin nel drink, 19enne spacca una bottiglia in testa al barista

In foto: un brindisi in discoteca (repertorio)
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 11 giu 2022 15:16 ~ ultimo agg. 12 giu 15:20
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ieri notte è scoppiata una maxi rissa in una discoteca di Riccione a causa di una lite degenerata tra un albanese di 19 anni e uno dei baristi del locale. Necessario per ripotare la calma l’intervento dei carabinieri.

Secondo quanto ricostruito, il giovane albanese verso le 4 si è recato al bar per chiedere un gin tonic, non il primo della serata, e il barista dopo averlo preparato glielo ha servito. “C’hai messo poco gin”, si sarebbe lamentato l’albanese, che avrebbe invitato il barista ad aggiungerne ancora, considerato anche il prezzo non esattamente modico della consumazione.

Tra i due c’è stato un acceso botta e risposta, seguito da insulti e minacce. Quando la situazione sembrava essersi risolta, il 19enne ha afferrato una bottiglia di vetro dal bancone e ha colpito in testa barman, provocandogli una vistosa ferita. In un attimo all’interno del locale è scoppiata una vera e propria rissa che ha coinvolto diverse persone. Gli amici del 19enne sono corsi in suo aiuto mentre altri altri dipendenti della discoteca hanno difeso il collega ferito.

Gli uomini della sicurezza hanno cercato di riportare la calma mettendosi in mezzo e separando i contendenti. Nel parapiglia il 19enne albanese sarebbe stato colpito da un pugno alla testa. Le pattuglie dei carabinieri di Riccione, arrivate sul posto su richiesta del gestore del locale, hanno identificato i partecipanti alla maxi zuffa ed evitato che la situazione degenerasse.

Il 19enne albanese, proveniente dalla provincia di Milano e il barista sono stati soccorsi dal personale del 118 e trasportati al pronto soccorso dell’ospedale Ceccarini di Riccione. Entrambi sono stati dimessi con una prognosi di 8 giorni. Al momento nessuno avrebbe sporto querela.