Indietro
menu
Il 6 luglio

John Landis a Rimini. Il ritorno del regista, 25 anni dopo il premio Fellini

In foto: John Landis
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 27 giu 2022 11:40 ~ ultimo agg. 14:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La sua ultima apparizione a Rimini fu nel 1997 quando, in occasione dell’ultima edizione di RiminiCinema, fu insignito del premio Fellini. Venticinque anni dopo John Landis torna in Riviera. L’appuntamento con il celebre regista statunitense è mercoledì 6 luglio, alle 19, quando sarà prima al cinema Fulgor per tenere uno speech aperto alla città poi in visita al Fellini Museum.

Landis, dal 1978 al 1981, girò (neppure trentenne) tre film destinati a entrare nella storia del cinema: Animal House, The Blues Brothers e Un lupo mannaro americano a Londra. Ha intuito il talento di John Belushi e di Eddy Murphy (in Una poltrona per due), ha giocato, mescolato e rinnovato i generi (dalla commedia all’horror, dal musical al film comico fino a sconfinare nel western con Tre amigos!); ha costruito, con Thriller di Michael Jackson, la grammatica del videoclip. È uno dei registi più geniali e spiritosi: “nato per divertire” ha detto di lui Guillermo del Toro,

A introdurre e condurre l’incontro riminese – a ingresso libero – sarà Francesca Fabbri Fellini.

Landis sarà a Bologna da oggi, per le giornate del Cinema Ritrovato, ospite dell’International Filmmaking Academy.