Indietro
menu
A Rimini

Il piazzale tra via Roma e Parco Cervi intitolato al partigiano Decio Mercanti

In foto: la cerimonia
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 9 giu 2022 13:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Da mercoledì il piazzale davanti al monumento della Resistenza di Parco Cervi porta il nome di Decio Mercanti, partigiano riminese e presidente del Cnl riminese (Comitato di Liberazione Nazionale). Tante le persone che hanno partecipato alla cerimonia di intitolazione dello spazio tra via Roma, via Bastioni orientali e il parco, alla presenza della famiglia di Decio Mercanti con in testa il figlio Oddo, ex consigliere comunale a Rimini.

A ricordare la figura di Decio Mercanti e anche della moglie Sara Croce, anche lei attiva antifascista, l’assessore alla Legalità e alla Toponomastica Francesco Bragagni, il professore Stefano Pivato, Paolo Zaghini per l’Istituto storico della Resistenza e Lanfranco de Camillis per l’Anpi.

Nato a Forlì il 2 dicembre 1902, Decio Mercanti fin da giovanissimo si dedicò interamente alla lotta al fascismo e per la democrazia. Nel marzo 1994 divenne presidente del Cnl unitario riminese fino al suo scioglimento. Nel 1992, alla sua morte, il Comune di Rimini lo ricordò con queste parole: “Perseguitato politico, esiliato, combattente partigiano, incarcerato, è stato d’esempio per intere generazioni di giovani per l’affrancamento della dignità umana da qualsiasi coercizione della libertà e della giustizia”.