Indietro
menu
Al congresso SIULP

Taser in arrivo anche a Rimini. Morrone: si a nuovi strumenti, no a taglio organici

In foto: Morrone al congresso SIULP
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 29 mag 2022 14:12 ~ ultimo agg. 14:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il taser, adottato a Riccione e in arrivo anche a Rimini, è una risposta importante per l’attività delle forze dell’ordine, ora dotate di uno strumento efficace ma non letale. Il miglioramento della sicurezza passa però anche da un mantenimento di organici adeguati. Lo ha spiegato il parlamentare della Lega Jacopo Morrone a margine del  9° Congresso provinciale del SIULP di Forlì-Cesena che si è tenuto sabato a Cesenatico.

“Un passo avanti si è fatto con la dotazione dei taser fortemente voluta dalla Lega al Governo. Dal 23 maggio i Carabinieri di Riccione sono dotati di questo strumento a impulsi elettronici, di difesa e autotutela, indispensabile in operazioni di sicurezza urbana. La medesima dotazione è in corso a Bologna e a Reggio Emilia, mentre fra pochi giorni sarà estesa a Rimini, in provincia di Forlì-Cesena, in provincia di Ravenna e poi a Imola. Dunque avevamo visto giusto su tutta la linea, come pensiamo che l’allarme lanciato dal Siulp sui troppi tagli al personale debba essere assolutamente ascoltato. Un’ulteriore contrazione di organico non può che rendere più difficile garantire la sicurezza ai cittadini. Inutile poi ribadire come la violenza dei criminali non si possa fermare che con la forza e con una dotazione di strumenti moderni e efficaci senza essere letali. Totali, dunque, la nostra vicinanza e il nostro sostegno alle donne e agli uomini della Polizia di Stato: quando tutti scappano perché impauriti da fatti criminosi o da violenti, sono loro che rappresentano il baluardo a difesa delle nostre comunità”.