Indietro
menu
spaccio a san giuliano mare

Durante la perquisizione getta la cocaina nel water, arrestato 23enne

In foto: il cane antidroga Bruce con la cocaina sequestrata
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 3 mag 2022 19:27 ~ ultimo agg. 4 mag 01:45
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Non si ferma l’attività al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti della Squadra giudiziaria della polizia Locale di Rimini. Questa volta a finire in manette è stato un albanese di 23 anni, irregolare sul territorio, che da una settimana era finito nel mirino degli agenti.

A San Giuliano Mare e dintorni l’albanese era noto come spacciatore di cocaina. Così, l’altra mattina, al termine dell’ennesimo servizio di osservazione, la pattuglia è entrata in azione non appena ha notato il presunto pusher avvicinarsi a un giovane ed effettuare une veloce scambio. Addosso all’acquirente è stato trovato mezzo grammo di cocaina, mentre nelle tasche dell’albanese una banconota da 50 euro.

Con l’ausilio del cane antidroga Bruce, gli agenti della Squadra giudiziaria si sono fatti accompagnare dell’albanese all’interno del suo domicilio, un appartamento in zona preso in affitto senza regolare contratto. Lì è scattata un’approfondita perquisizione che ha permesso di sequestrare 12 dosi di cocaina già pronte per essere cedute. Sfruttando un attimo di distrazione degli agenti, l’albanese è entrato in bagno e ha cercato di gettare nel water ulteriori tre dosi, ma gli agenti sono riuscite a recuperarle prima che fosse troppo tardi. In casa trovato anche un bilancino di precisione e altri tre involucri contenenti ancora cocaina nascosti in un barattolo di vetro pieno di riso. In totale sono stati sequestrati 43 grammi di stupefacente.

Il 23enne è stato dichiarato in arresto e condotto in carcere in attesa dell’udienza di convalida.