Indietro
menu
a tutela dei marchi

Contraffazione e evasione. Per l'Adunata controlli speciali delle Fiamme Gialle

In foto: GdF e un rivenditore ufficiale
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 6 mag 2022 11:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In occasione dell’Adunata Nazionale degli Alpini la Guardia di Finanza di Rimini ha messo in atto, per tutta la durata dell’evento, un piano di intensificazione dei servizi di controllo economico del territorio e di contrasto alla circolazione di prodotti contraffatti o non conformi agli standard di sicurezza previsti dalla normativa dell’Unione Europea e nazionale.

Sono 50 i militari della Guardia di Finanza che, oltre a concorrere ai servizi di sicurezza e ordine pubblico, opereranno per tutta la durata della manifestazione presso le zone della città interessate dalla manifestazione eseguendo anche controlli di polizia economica e finanziaria.

Come noto, il marchio dell’Associazione Nazionale degli Alpini è un marchio registrato e, come tale, soggetto alle regole di utilizzo e copyright. Il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Rimini, Col. Alessandro Coscarelli, ha quindi promosso, nei giorni scorsi, un incontro con il responsabile commerciale e marketing dell’A.N.A. al fine di meglio indirizzare l’operato delle Fiamme Gialle Riminesi nel corso della manifestazione. Le Fiamme Gialle Riminesi, in questi giorni, presidieranno con ancora maggiore intensità tale mercato, contrastando le condotte illecite di contraffazione di marchi e brevetti, di pirateria audiovisiva, di immissione in commercio di prodotti non sicuri. I Finanzieri, inoltre, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo economico del territorio sono anche impegnati nell’accertare il corretto rilascio di scontrini e ricevute fiscali da parte delle attività commerciali interessate dalla manifestazione.