Indietro
menu
su icaro tv alle 17,15

Al programma "Liberi dentro" il premio per la pace Dossetti

In foto: Liberi dentro
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 5 mag 2022 06:52 ~ ultimo agg. 17:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La XIII Edizione del Premio per la Pace Giuseppe Dossetti ha riconosciuto il Premio sezione Associazioni nazionali all’aps Insight, di cui è parte la trasmissione per il carcere e la città Liberi
dentro – Eduradio&Tv, trasmesso ogni pomeriggio anche da Icaro Tv alle 17,15. La proclamazione avverrà a Reggio Emilia venerdì 13 maggio alle 10 nella sala del Tricolore (Piazza Prampolini, 1) in presenza delle autorità e dei vertici degli enti promotori.

Liberi dentro – Eduradio&Tv è il progetto che da aprile 2020, attraverso la Tv e la Radio, si è posto accanto alle persone recluse, che più di tutti hanno sofferto e ancora soffrono il peso dell’emergenza sanitaria. L’esperienza di Eduradio&Tv che oggi è parte di Insight – associazione di promozione sociale nata a Bologna per studi, formazione e servizi al territorio -, è resa possibile grazie al concorrere di tanti soggetti istituzionali e del volontariato, e da Bologna si è progressivamente allargata all’intera Regione Emilia-Romagna.

Dopo la sperimentazione nel 2020, su iniziativa delle associazioni di volontariato che operano nelle carceri regionali per far fronte alle restrizioni dovute alla pandemia da Covid-19, il progetto è oggi promosso da Associazione Insight, ASP Città di Bologna e Azienda USL di Bologna, con la collaborazione delle realtà associative del carcere e non solo. L’edizione 2021/22 del Premio Dossetti, nel 25° anniversario della scomparsa del padre costituente reggiano, ha voluto premiare associazioni e singoli cittadini di tutto il territorio nazionale che abbiano svolto azioni di
pace e solidarietà negli ultimi anni.

Scegliere fra le varie azioni di pace che si sono candidate è stato molto difficile – ha spiegato Pierluigi Castagnetti presidente della giuria – poiché tutte estremamente interessanti e pregne del valore della pace, che questo premio vuole sostanziare, rappresentare, evidenziare e narrare, soprattutto in questo periodo, particolarmente complesso perla nostra umanità e perl’Europa, ove il conflitto e l’odio sembrano sostanziare la natura di molte relazioni”.