Indietro
sabato 28 maggio 2022
menu
Calcio Serie D

Ravenna-Rimini 1-0, giallorossi a -5

di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
dom 10 apr 2022 10:15 ~ ultimo agg. 11 apr 19:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

RAVENNA-RIMINI 1-0

Il Ravenna vince di misura il derby di Romagna con il Rimini e si riporta a -5 dalla vetta, mantenendo viva la lotta per il primato. Prima e seconda della classe hanno dato vita ad una gara d’altra categoria, giocata in una cornice di pubblico che con la Serie D non ha nulla a che fare. Bellissimo il duello sugli spalti tra due tifoserie una volta amiche e ora fiere rivali. Il momento più alto quando nella curva dei padroni di casa è stato esposto lo striscione “Gavino vive”, dedicato all’ultras biancorosso scomparso lo scorso dicembre. A decidere il big match, trasmesso in diretta esclusiva su Icaro TV, il capocannoniere del torneo, Simone Saporetti, che al 24′ del primo tempo ha inventato una parabola a fil di palo che non ha lasciato scampo a Marietta. Quel lampo è stato sufficiente ai ragazzi di Dossena per portare a casa l’intera posta. Nonostante a fare la partita sia stato praticamente sempre il Rimini, che ha tirato decisamente di più verso la porta di Botti, senza però riuscire mai a trovare lo spunto vincente. Il rammarico in casa biancorossa è proprio questo: aver giocato a lunghi tratti meglio dell’avversario nei 180 minuti tra andata e ritorno e aver portato a casa un solo punto, frutto dell’1-1 del “Neri”. Mancano ora sei gare alla fine del campionato: 18 quindi i punti in palio. E giovedì si torna già in campo per il turno pre-pasquale: il Rimini ospiterà l’Alcione (che oggi ha rifilato un tennistico 6-1 all’Athletic Carpi), il Ravenna andrà a far visita alla Tritium. Germinale e compagni si presentano alla volata finale con la ruota avanti, se sarà sufficiente per vincere lo sprint ce lo dirà soltanto il tempo.

IL TABELLINO
RAVENNA: 1 Botti, 5 Antonini Lui, 6 Polvani, 8 Calì (26′ st 7 Lussignoli), 10 Saporetti, 13 Podestà (13′ st 24 Campagna), 17 Guidone (38′ st 9 Mendicino), 18 Prati, 20 D’Orsi, 23 Spinosa, 26 Grazioli (39′ st 21 Haruna). A disp.: 22 Menegatti, 4 Nagy, 19 Ercolani, 25 Angelini, 27 Belli. All. Dossena.

RIMINI: 1 Marietta, 2 Deratti, 3 Haveri (19 ‘st 24 Pecci), 4 Tanasa, 5 Carboni, 7 Tonelli, 9 Mencagli, 10 Gabbianelli, 11 Piscitella (38′ st 17 Ferrara), 26 Greselin (19’ st 32 Germinale), 31 Pietrangeli. A disp.: 22 Piretro, 6 Panelli, 8 Pari, 15 Contessa, 18 Lo Duca, 30 Andreis. All. Gaburro.

ARBITRO: Davide Gandino di Alessandria.
ASSISTENTI: Luca Bernasso di Milano e Alessandro Cassano di Saronno.

RETE: 24′ pt Saporetti.

AMMONITI: Tanasa, Spinosa, Deratti.

NOTE. Corner: 0-2. Spettatori: 2.623.

I RISULTATI DELLA 32a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE D E LA NUOVA CLASSIFICA

CRONACA E COMMENTO
Il Rimini, capolista con 79 punti e una striscia aperta di vittorie che dura da sette turni, per chiudere il campionato, il Ravenna, secondo in classifica con 71 punti, reduce dal K.O. in casa del Forlì, per rimettere il primato in discussione. Allo stadio “Bruno Benelli” è tempo di derby, ed è tempo di big match. Si gioca la 32a giornata. Mister Gaburro per la partita dell’anno ritrova Haveri, che ha scontato il turno di stop, Mencagli, Andreis e Kamara. Quattro volti nuovi nell’undici di partenza del Rimini rispetto alla gara con il Fanfulla.

Rimini in maglia verde e pantaloncini bianchi, in rosso con i bordi gialli il Ravenna.

La partita. Al 10′ su un cross dall’out di sinistra dell’offensiva locale scontro testa contro testa tra Haveri e Calì, fortunatamente senza conseguenze.
Al 18′ Tonelli viene anticipato all’ultimo istante da Polvani. Il Rimini batte due corner di fila, sugli sviluppi del secondo il cross di Piscitella è troppo lungo per Mencagli, sfera a fondo campo.
A 24′, dopo un pallone perso a metà campo dai biancorossi, Calì tenta il tiro, rimpallato da Carboni, riprende Saporetti, che con il sinistro disegna una traiettoria che sorprende Marietta sul primo palo. 25° gol in campionato per il capocannoniere del girone D.
Al 33′ Deratti mette in mezzo, Botti si accartoccia sul pallone.
Un minuto dopo punizione di Gabbianelli, incornata di Pietrangeli, che poi resta a terra, pallone a fondo campo.
Al 36′ doppia opportunità per il Rimini: Gabbianelli spara, Botti respinge, ci prova anche Greselin, l’estremo di casa si salva ancora.
Al 40′ cross di Tonelli, Grazioli tocca verso la sua porta, il pallone sbatte su Botti. Poi il portiere giallorosso rischia qualcosa sul rinvio (maldestro) con le mani.
Si va all’intervallo con il Ravenna avanti di un gol.

Il Rimini preme sull’acceleratore a inizio ripresa. Al 2′ cross di Piscitella e incornata di Tonelli, sfera oltre la traversa.
All’8′ il tiro-cross di Piscitella termina la sua corsa poco distante dall’incrocio.
Al 10′ Gabbianelli si muove bene a sinistra, pallone in mezzo, il colpo di testa di Deratti manda la sfera a fondo campo.
Al 13′ punizione di Gabbianelli, Carboni sfiora di testa, mandando a lato di un soffio. Occasionissima per il Rimini.
Al 23′ Gabbianelli ha l’opportunità di andare alla battuta, conclusione stoppata dai difensori giallorossi.
Al 32′ Pecci recupera palla, Gabbianelli serve Mencagli, che si tuffa e impatta di testa, Botti para.
Al 36′ il tiro di Saporetti mette i brividi a Marietta.
Una manciata di secondi dopo cross di Lussignoli per il colpo di testa di Guidone, miracolo di Marietta, poi l’arbitro ferma il gioco per un fallo in attacco.
Al 40′ contropiede del Ravenna: Spinosa avanza e scarica per Lussignoli, che di destro spedisce a lato.
L’ultima occasione è per Prati, che impegna severamente Marietta da fuori area al 50′. Sulla ripartenza del Rimini arriva il triplice fischio. Vince 1-0 il Ravenna, che sale a quota 74 in classifica, a -5 dalla vetta, con sei giornate da giocare. Il campionato è riaperto.

IL DOPOGARA

LE PAGELLE DI NICOLA STRAZZACAPA

VOTA IL MIGLIOR BIANCOROSSO IN CAMPO