Indietro
menu
Su albo pretorio Rimini

Ordinanza balneare: confermate distanze, delivery e stop al fumo

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 23 apr 2022 11:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo le anticipazioni dei giorni scorsi, è stata pubblicata in albo pretorio a Rimini l’ordinanza balneare per la stagione 2022 che ripropone le disposizioni già previste nella passata stagione.

L’ordinanza infatti conferma il limite minimo di ombreggio a 18 metri quadrati per la zona nord di Rimini, mentre per la zona di Rimini sud la superficie minima sarà di 15 metri quadrati. Confermata anche la deroga specifica per il tratto compreso tra gli stabilimenti 99 e 130, caratterizzato da una fascia di arenile più corta e da un’alta incidenza di hotel e quindi di turisti, dove la superficie di ombreggio è fissata a 12 metri quadrati.

Al fine di incrementare la qualità dell’offerta turistica, ampliare i servizi di spiaggia, consentire una maggiore permanenza delle persone sull’arenile, nel periodo dal 28 maggio all’ 11 settembre i concessionari garantiranno ai clienti la possibilità di permanere nelle strutture balneari e di utilizzare i servizi almeno fino alle 22. Per incrementare la sicurezza delle strutture balneari e la fruibilità delle spiagge, i concessionari dovranno installare impianti per l’illuminazione, con le luci che dovranno restare accese dal tramonto all’alba, negli stessi orari previsti per l’illuminazione pubblica.

L’accesso alla spiaggia sarà vietato dall’1 alle 5. Il servizio di salvamento sarà operativo dalle 9,30 alle ore 18,30, con la possibilità di interruzione tra le 13 e le 14, segnalata attraverso la bandiera rossa.

Sul fronte dei servizi, confermata la possibilità del delivery sull’arenile per i pubblici esercizi, ristoranti, laboratori artigianali, che potranno quindi consegnare cibo su ordinazione direttamente in spiaggia.

Sulle spiagge del Comune di Rimini è vietata la vendita di bevande in bicchieri di plastica usa e getta e la distribuzione ai clienti sia di bicchieri sia di cannucce in plastica usa e getta. Si potranno utilizzare invece bicchieri di carta e di materiale compostabile monouso o di materiale plastico lavabile in lavastoviglie e riutilizzabile. È inoltre confermato il divieto di fumare sulla battigia.