Indietro
menu
Inaugura il 16 marzo Porro

Per gli incontri de "La Riccionese" arriva Alessandro d'Avenia

In foto: dal sito di Avvenire
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 9 mar 2022 15:20
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La rassegna “La Riccionese – Conversazioni e contemplazioni” parte nell’anno del Centenario del Comune di Riccione con quattro eventi pubblici su attualità e questioni della vita contemporanea. Si inizia mercoledì 16 marzo al Palazzo del Turismo, alle 21. Il giornalista e conduttore televisivo Nicola Porro e il poeta e scrittore, nonché curatore della rassegna, Davide Rondoni in dialogo con il condirettore de Il Resto del Carlino, Beppe Boni. Il talk dal titolo “Urgenza della libertà” sarà occasione per parlare di libertà di stampa e d’informazione e del mestiere dei giornalisti.

Il 22 marzo al centro dell’attenzione la sanità, attraverso un focus inedito sull’ospedale Ceccarini e i suoi medici assieme al comico e attore Paolo Cevoli e Ausl Romagna alla sala Concordia del Palacongressi, alle 21.00. Scuola e giovani saranno i temi centrali del terzo appuntamento del 2 aprile con lo scrittore Alessandro D’Avenia e Davide Rondoni al Palacongressi, alle 21 fino ad arrivare all’appuntamento dell’8 maggio alle 18 alla Chiesa Mater Admirabilis con un progetto artistico originale dedicato al Centenario di Pier Paolo Pasolini che vede la partecipazione di Davide Rondoni, Maria Laura Palmieri, Michele Fabbri ed Ensamble Amarcanto, diretto da Laura Amati.

Riccione celebra il compleanno più importante di sempre, i 100 anni dalla nascita come Comune autonomo, insieme ai suoi cittadini e ai turisti che la scelgono come meta turistica preferita – afferma il sindaco Renata Tosi -. I festeggiamenti del Centenario sono iniziati con lo straordinario concerto di Nicola Piovani e la musica dei giovani musicisti locali, per proseguire, lo scorso dicembre, con l’istituzione e il conferimento del prestigioso premio San Martino d’Oro a onorare le opere e l’ingegno delle persone che si sono distinte nel dare lustro alla città. Altri eventi si susseguiranno per rivelarne i tanti volti, attraverso iniziative, mostre e spettacoli che faranno risaltare ancora di più l’identità di Riccione. Dopo l’anteprima della scorsa estate adesso la rassegna La Riccionese entra nel vivo con tematiche attuali e non scontate per proseguire con altri appuntamenti che presto verranno svelati”.

E’ una rassegna culturale dedicata alla città. Con la Riccionese – commenta l’assessore con delega al Centenario, Alessandra Battarra – finalmente concretizziamo una progettualità ideata e pensata da tempo, avanzata e cresciuta all’interno di un’ampia programmazione del Centenario dell’autonomia del Comune di Riccione, partita la scorsa estate con una puntata zero e che oggi andiamo ad ufficializzare. La situazione sanitaria non ci ha concesso durante questo inverno di proseguire la rassegna così come altre iniziative, ma adesso le condizioni sono migliorate e questo ci permette di aprirci ad una nuova stagione presentando importanti appuntamenti culturali, con ospiti di caratura sia nazionale che locale. E i temi scelti nella agile formula del talk sono frutto di una ponderata riflessione perché vicini alle questioni che adesso toccano le corde di gran parte delle persone, come la scuola e i ragazzi, la libertà o la tutela della salute solo per citarne alcune. Abbiamo in serbo bellissimi momenti di arricchimento culturale e di socialità nella programmazione del Centenario per cui invito tutti a partecipare”.

La Riccionese, un posto di libertá – afferma il direttore artistico del Centenario Davide Rondoni – dove riflettere sul mondo e amarlo. Appuntamento per gente libera di confrontarsi nel tempo dei pregiudizi e delle identità banali. Con Nicola Porro giornalista popolare e amato, un poeta si confronterà per leggere una cronaca del profondo, una cronaca delle anime insieme a una cronaca dei fatti e delle storie”.