Indietro
menu
Nuovi picchi mensili

Coronavirus. Casi sempre in aumento, più ricoveri ma meno intensive

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 30 mar 2022 16:11 ~ ultimo agg. 31 mar 11:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono 374 i nuovi casi di coronavirus oggi in provincia di Rimini (ieri 211). 147 le guarigioni. Nessuno decesso sui nove comunicati in Regione. Restano quattro le terapie intensive. 

In Emilia Romagna i nuovi contagi sono 5.239 (ieri 3.036) su un totale di 25.191 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 13.412 molecolari e 11.779 test antigenici rapidi. E’ il numero di casi più alto dall’11 febbraio. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è il 20,8% (ieri l’11,1%).

Ricoveri

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 36 (-4 rispetto a ieri, -10%)l’età media è di 66,7 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.114 (+30 rispetto a ieri, +2,8%), età media 75,4 anni.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 1 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 1 a Parma (invariato); 3 a Reggio Emilia (-2); 2 a Modena (-1); 15 a Bologna (-1); 1 nel Circondario Imolese (invariato), 3 a Ferrara (invariato); 4 a Ravenna (invariato); 2 a Cesena (invariato); 4 a Rimini (invariato). Nessun ricovero in terapia intensiva nella provincia di Forlì (come ieri).

Contagi

L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 43,4 anni.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 1.239 nuovi casi (su un totale dall’inizio dell’epidemia di 264.509) seguita da Modena (654 su 197.444) e Reggio Emilia (651 su 140.932); poi Ravenna (542 su 117.570), Parma (511 su 104.127), Ferrara (440 su 88.304) e Rimini (374 su 124.055); quindi Forlì (269 su 60.170), Cesena (237 su 72.004) e Piacenza (200 su 68.303); infine il Circondario Imolese con 122 nuovi casi di positività su un totale da inizio pandemia di 39.389.

Le persone complessivamente guarite sono 3.312 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.210.024. I casi attivi sono 50.535 (+1.918, era dal 20 febbraio che non superavano quota 50mila). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 49.385 (+1.892), il 97,7% del totale dei casi attivi.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Purtroppo, si registrano 9 decessi:

  • 1 in provincia di Parma (un uomo di 97 anni)
  • 2 in provincia di Reggio Emilia (una donna di 95 e un uomo di 89 anni)
  • 2 in provincia di Bologna (una donna di 84 e un uomo di 63 anni)
  • 1 in provincia di Ferrara (una donna di 86 anni)
  • 2 in provincia di Forlì-Cesena (due donne, entrambe di 87 anni)
  • fuori regione (una donna di 71 anni, il cui decesso è stato registrato dall’Ausl di Parma).

Non si registrano decessi nelle province di Piacenza, Modena, Ravenna, Rimini e nel Circondario Imolese. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 16.248.

Per quanto riguarda la campagna vaccinale anti-Covid. Alle ore 14 sono state somministrate complessivamente 10.285.375 dosi; sul totale sono 3.773.106 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 93,9%. Le terze dosi fatte sono 2.740.842.

Il conteggio progressivo delle dosi di vaccino somministrate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati e le dosi aggiuntive somministrate.

Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/

La Regione comunica anche il numero delle classi in quarantena. Nella settimana 21-27 marzo il numero di studenti in quarantena rappresenta lo 0,2% del totale, quello del personale lo 0,04% sempre del totale.