Indietro
menu
"Grave irregolarità"

Montescudo. Documenti in ritardo, chiesta riconvocazione del consiglio

In foto: Elena Castellari della lista Torri Unite
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 24 feb 2022 15:01 ~ ultimo agg. 15:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La lista di minoranza Torri Unite ha scritto al sindaco e al Prefetto per chiedere una riconvocazione del consiglio comunale previsto proprio per oggi, 24 febbraio. Ci sarebbe stata infatti “una grave irregolarità nella convocazione“. L’art. 8 del Regolamento del Consiglio Comunale di Monte Colombo, si legge in una nota, disciplina infatti l’avviso di convocazione e precisa che “deve essere consegnato almeno 5 giorni prima della riunione nel caso di sessione ordinaria, nel calcolo dei giorni non si tiene conto del giorno di consegna dell’avviso”. “Il nostro Consiglio Comunale fissato per questa sera, il 24 febbraio, – spiega Torri Unite – è stato invece convocato con pec solo sabato 19 febbraio, pertanto non sono stati rispettati i termini di cui all’art. 8. Si tratta non solo di una questione formale, ma anche sostanziale: all’ordine del giorno c’è infatti l’approvazione del bilancio preventivo che è l’atto più importante per un ente pubblico, quindi è ancora più necessario rispettare le norme. Per questo abbiamo richiesto di riconvocare il Consiglio Comunale nel rispetto dei tempi congrui affinché tutti i Consiglieri, a partire da quelli di minoranza, possano eseguire tutte le opportune valutazioni sugli atti proposti e proporre tutte le modifiche che ritengono opportune“.