Indietro
menu
Attenzione all'ambiente

Aggiudicati per sei anni i cinque chioschi al porto di Cattolica

In foto: gli immobili dei chioschi al porto di Cattolica
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 21 feb 2022 12:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nei giorni scorsi è stato aggiudicato il bando per la gestione di cinque chioschi in ambito portuale che insistono lungo la Darsena Marinai di Italia a Cattolica. Ai concessionari vengono affidati gli spazi per sei anni, sino al 31 dicembre 2027. Negli immobili troveranno spazio quattro attività di tipo artigianale-alimentare ed una artigianale-commerciale. Sette le buste pervenute, con i cinque aggiudicatari che hanno proposto un aumento del canone annuo (fissato di base a 6.480 euro) che nel totale garantirà al Comune circa un raddoppio degli introiti. “Siamo molto soddisfatti – commenta l’Assessora al demanio, Claudia Gabelliniperché gli imprenditori, con le loro offerte, si sono fatti carico di diverse migliorie di cui gioverà tutta la comunità ed i turisti. Impegni in tema ambientale, del risparmio energetico, della gestione dei rifiuti, dell’inclusività, dell’ammodernamento e manutenzione degli immobili. Non può che essere positivo il risultato, ci sono tutti i presupposti per il buon funzionamento dei chioschi anche per prossimi i anni”.

RISPARMIO ENERGETICO. Gli aggiudicatari dei cinque chioschi hanno assunto precisi impegni soprattutto per migliorare i parametri di risparmio energetico. Tra gli interventi, ad esempio, la sostituzione dei punti luce, interni ed esterni, con tecnologia led a basso consumo; la priorità nei contratti per l’energia ad aziende fornitrici che prediligono la produzione da fonti rinnovabili; l’acquisto di attrezzature per le attività che rientrino nella classe energetica A. Inoltre, i concessionari in associazione si impegnano alla realizzazione di un impianto fotovoltaico da installare sul tetto delle strutture, previa autorizzazione delle autorità competenti. Una particolare attenzione anche in materia di consumo idrico con l’impegno ad installare appositi riduttori di flusso per il contenimento del consumo di acqua.

MATERIALI ECO-COMPATIBILI. In tema ambientale, sarà escluso l’uso di materiale plastico. Per tutto il packaging (piatti, posate, contenitori, buste ecc. ecc.) sarà utilizzato esclusivamente materiale eco-sostenibile, naturale, a basso impatto ambientale (cellulosa, foglia di palme, Pet ecc. ecc.). Una scelta che avrà impatti positivi sulla gestione rifiuti e per quel che riguarda l’utilizzo di materiali di pulizia e manutenzione (detersivi, vernici ecocompatibili ecc. ecc.).

MANUTENZIONI E SERVIZI AGGIUNTIVI. Oltre all’ordinaria manutenzione degli immobili, i concessionari si impegneranno nella gestione di aiuole posizionate in prossimità dei chioschi, la pulizia delle docce e dei servizi igenici posti sul retro dei manufatti, la manutenzione dei locali attualmente adibiti al deposito dei contenitori rifiuti, la pulizia degli accessi laterali alla spiaggia e del passaggio pedonale antistante i chioschi. Particolare attenzione anche ai bisogni dei diversamente abili con la possibilità di riservare tavoli ed adeguati spazi per le persone con ridotta mobilità. La disponibilità, inoltre, a dotarsi di defibrillatore con personale abilitato all’uso. Infine, la collaborazione agli eventi sportivi, culturali e turistici promossi dal Comune nell’ambito portuale, la distribuzione di materiale promo-infomativo e l’eventuale installazione di pannelli ledwall.