Indietro
menu
'Ora priorità è altra'

Verso lo stop agli eventi in piazza. Sadegholvaad: duro colpo ma rispettiamo

In foto: la presentazione del Capodanno 2021 a Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 23 dic 2021 18:59 ~ ultimo agg. 19:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad commenta la proposta della cabina di regia, in attesa di ufficializzazione da parte del Consiglio die Ministri, di sospendere le feste in piazza alla luce dell’aumento dei contagi.

“La tutela della salute viene prima di ogni cosa, soprattutto quando ci si trova davanti un nuovo ‘nemico’, una variante sconosciuta fino a pochi giorni fa, che corre veloce e moltiplica enormemente la diffusione del Covid. Per questo comprendiamo e accogliamo con grande senso di responsabilità e rispetto le misure proposte dalla cabina di regia di sospendere fino al 31 gennaio le feste di piazza. Per Rimini significa rinunciare agli spettacoli musicali di piazza Malatesta, dopo che si era già deciso di cancellare il tradizionale concertone di piazzale Fellini. Certo è un altro duro colpo al turismo e a tutta la filiera dell’ospitalità che solo un mese fa aveva ben altre attese e speranze per queste festività. Ma adesso la priorità è un’altra. Resta comunque sul tavolo come serio problema nazionale la questione dell’industria turistica sempre più in ginocchio. Rimini comunque sarà bellissima, aperta e accogliente con le sue atmosfere, le sue luci, i suoi musei, le sue tradizioni e il suo straordinario tessuto economico anche per questo Capodanno. Musica o meno in piazza”.