Indietro
menu
A santarcangelo

Percorso in sicurezza su via Casale, affidato progetto fattibilità

In foto: un tratto di via Casale a Sant'Ermete
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 4 nov 2021 13:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’Amministrazione comunale di Santarcangelo ha affidato la realizzazione di un progetto di fattibilità tecnica ed economica per il percorso in sicurezza di via Casale, nella frazione di Sant’Ermete. A realizzarlo, entro  la fine del 2021, lo studio associato Lombardi Spazzoli Paglionico di Forlì. Costo 9.500 euro. Con questo incarico, l’Amministrazione vuole avviare l’aggiornamento della progettazione preliminare approvata nell’aprile 2009 dal Consiglio comunale per la realizzazione di una pista ciclabile che collegasse via Trasversale Marecchia con la Marecchiese. Via Casale rappresenta infatti una delle strade principali della frazione di Sant’Ermete, che collega le due arterie con un percorso di oltre 1 km e mezzo. Lungo la via sono dislocate tutte le principali strutture sociali della zona: le scuole, il centro sportivo, la chiesa, una residenza per anziani e alcune attività commerciali, compresi un bar e un negozio di generi alimentari.
Per garantire la fruibilità della via a pedoni e ciclisti, anche alla luce delle richieste da parte dei residenti, l’obiettivo è quello di realizzare un percorso protetto, previsto dalla strumentazione urbanistica ma non inserito nella pianificazione operativa, che dovrà poi essere collegato, in corrispondenza della rotatoria su via Marecchiese, a quello di iniziativa provinciale che si dirige verso il mare. In questo modo gli abitanti di Sant’Ermete potranno raggiungere Rimini separatamente dalla sede stradale veicolare, in sicurezza lungo la SP258.

Con l’affidamento di questo incarico di progettazione prosegue il lavoro dell’Amministrazione comunale sulla sicurezza dei percorsi casa-scuola, anche sulla base delle priorità emerse con la prima fase di partecipazione per la redazione del Piano urbano della mobilità sostenibile” dichiara la vice sindaca e assessora ai Lavori pubblici, Pamela Fussi. “L’aggiornamento della progettazione rappresenta un passo indispensabile per poter inserire nella pianificazione degli interventi un’opera attesa da anni dalla frazione, che metterà in sicurezza un percorso fondamentale per tutte le famiglie e i residenti consentendo di raggiungere i due plessi scolastici, la fermata del trasporto pubblico e altri luoghi nevralgici della frazione”.

]