Indietro
menu
Nelle piazza centrali

Danneggiamento arredi. A Morciano le telecamere immortalano ragazzini

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 2 nov 2021 23:45 ~ ultimo agg. 23:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Disturbo della quiete con lancio di petardi ma anche danneggiamento di arredi urbani da parte di alcuni gruppi di ragazzi. Quanto è accaduto nella serata del 31 ottobre, in alcune piazze di Morciano, è stato ripreso dalle telecamere che da qualche settimana controllano il paese. A renderlo noto il sindaco del centro della Valconca Giorgio Ciotti che domani consegnerà le registrarazioni alle forze dell’ordine,  per riuscire a risalire ai responsabili.

“Come noto – scrive il sindaco – nelle ultime settimane sono entrate in funzione tutte le telecamere posizionate sull’intero territorio comunale a garanzia della sicurezza delle persone e a difesa del patrimonio comunale.
Gia nelle scorse settimane la stazione Carabinieri di Morciano ha fatto uso di alcune registrazioni tese ad individuare i responsabili di alcuni reati legati al furto di cose.

In data 31 ottobre e 1 novembre sono però diverse le registrazioni che individuano i responsabili di alcune attività di vandalismo specie in piazza Boccioni, piazzale Ghigi e padiglione fieristico.

Purtroppo si notano alcuni gruppi di ragazzi che con petardi ed altro, oltre a disturbare la quiete pubblica, hanno anche leso alcuni elementi di arredo urbano, come cestini e panchine, ma anche sporcato muri e i camminamenti.
Le registrazioni di questi eventi compiuti tra le 21:15 e le mezzanotte circa del 31.10 e del 1.11 saranno consegnate domani alle forze dell’ordine al fine di perseguire i responsabili.

Ciotti pubblica anche una foto spiegando che: “quella che si pubblica è la fotografia ripresa da un cittadino non potendo pubblicare le immagini della videosorveglianza in quanto le riprese operate consentono di individure facilmente i volti e non possono essere pubblicate”.

Meteo Rimini
booked.net