Indietro
menu
Appello al neo sindaco

Marecchiese. Comitato Valmarecchia a Sadegholvaad: ci aiuti a correre

In foto: dal FB Valmarecchia Futura
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 7 ott 2021 13:10
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Comitato Valmarecchia Futura si complimenta con Jamil Sadegholvaad per il successo elettorale e ne approfitta per ricordare al neo sindaco di Rimini le sue aperture pre voto alla necessità di una connessione rapida fra il litorale e i territori interni. “Gli altri restano in un silenzio inspiegabile – scrive il Comitato –, compresa la Provincia il cui presidente nei tour elettorali ha dispensato informazioni lontane dalla realtà, ‘vendendo’ spudoratamente il fatto che noi vorremmo quasi una nuova E45 al posto della Marecchiese, per metterci in cattiva luce. Nel frattempo proseguono e si accentuano traffico e pericolosità, col loro bollettino giornaliero di incidenti“. Il Comitato estende poi i complimenti a Stefano Zanchini e Mauro Giannini, confermati a Novafeltria e Pennabilli, e già ben al corrente dell’emergenza Marecchiese.

Prima delle elezioni, ricordano gli esponenti di Valmarecchia Futura, Sadegholvaad disse, riferendosi proprio alla Valmarecchia: “Torniamo ad arricchire ogni zona del territorio di servizi e opportunità per viverci. E non andare solo a fare la scampagnata della domenica”. “La aspettiamo – dice allora il Comitato – ad uno dei prossimi tavoli nei quali potrà prendere coscienza che è davvero urgente accelerare l’iter impantanato su un ‘protocollo del nulla’ siglato a febbraio e su una convenzione che sta attorcigliandosi sull’interesse della Provincia di creare ostacoli continui, prigioniera del suo interesse a coordinare ciò che invece passa sopra la sua testa. E magari, Sadegholvaad, potrà darci una mano a capire i motivi della censura cui è sottoposta la civile protesta del Comitato, con cartelli che lungo la strada spariscono ad una velocità sconosciuta per la strada. Infine, grazie ai buoni uffici della sua amministrazione, cercare di coinvolgere la Regione Emilia-Romagna in maniera ben più seria della censura messa in atto il giorno in cui l’Assessore Andrea Corsini saliva in tour elettorale in Valmarecchia“. Le richieste, reiterate, sonoquelle di un collegamento veloce e una mobilità all’altezza dei tempi. “Quello che dichiarava lei – conclude la nota – nei mesi scorsi. Nella sua campagna elettorale ha ripetuto spesso che Rimini continuerà a correre, noi umilmente vorremmo solo cominciare a farlo.”

 

Notizie correlate