Indietro
menu
Le anticipazioni di Garavaglia

Morrone e Raffaelli. Dal Pnrr vantaggi per turismo e non solo

In foto: i parlamentari della Lega Jacopo Morrone ed Elena Raffaelli
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 9 set 2021 17:21 ~ ultimo agg. 19:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dal Pnrr ci sono importanti risorse per il turismo. Lo confermano i parlamentari della Lega Jacopo Morrone e Elena Raffaelli citando anticipazioni del ministro del Turismo Massimo Garavaglia, che ha parlato della predisposizione di diverse misure con risorse a partire dagli 1,9 miliardi che farebbero da volano a investimenti superiori quasi del doppio. Il tutto riservato agli operatori turistici per organizzare il rilancio delle loro strutture.

Ma importanti risorse – ricordano i due parlamentari – arriveranno in Romagna anche a vantaggio di altri settori strategici come gli interventi per la sicurezza sismica della diga di Ridracoli (1,30 milioni di euro) e della manutenzione straordinaria della diga di Mondaino con risorse pari a un milione di euro. Si prevede inoltre un forte investimento sui nodi e sulle direttrici ferroviarie, rivolto in particolare al sistema di gestione del traffico (ERTMS), destinato, tra l’altro, al completamento della velocizzazione e del potenziamento tecnologico della linea Adriatica (che interessa più regioni) e alla tratta Bologna-Rimini per quanto riguarda il completamento della gestione centralizzata della circolazione dei treni (10,70 milioni).

Previsti, ancora, investimenti per la rigenerazione urbana e l’housing sociale con risorse destinate a Rimini (14,99 milioni), Forlì (12,70 milioni) e Cesena (11,91 milioni). L’elenco degli interventi è ancora lungo e interessa opere che riguardano l’intera Emilia-Romagna o più regioni, pensiamo, per esempio, al programma di riqualificazione degli alloggi Erp nella nostra regione a cui sono destinati 123,81 milioni di euro o alla ciclovia turistica Adriatica, un’infrastruttura che congiunge Trieste a Santa Maria di Leuca, per cui sono previsti 70 milioni. “Insomma, le risorse, più o meno importanti dal punto di vista quantitativo, ci sono, l’auspicio è che siano utilizzate al meglio e senza sprechi per infondere al sistema-Paese una vera svolta”, commentano i due parlamentari.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO