Indietro
menu
Incontro con gli operatori

Le proposte di Renzi (FdI) per la sicurezza a Rimini sud

In foto: un sottopasso (da Gioenzo Renzi)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 30 set 2021 17:37 ~ ultimo agg. 17:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nel pomeriggio il candidato di Fratelli d’Italia Gioenzo Renzi ha partecipato a un incontro con alcuni operatori turistici di Rimini sud insieme al candidato sindaco Enzo Ceccarelli per parlare dei problemi di degrado e sicurezza della zona.

“Purtroppo, ormai quotidianamente la cronaca registra: ordinanze di chiusura di Hotel e bar, presenza di malavitosi, spacciatori di droga, prostituzione”, ricorda Gioenzo Renzi prima di passare alle proposte:

“Tolleranza zero e concreta volontà di perseguire i trasgressori delle leggi;

Presidio del territorio, con controllo continuo e coordinato delle Forze dell’Ordine sulle strutture ricettive compiacenti che favoriscono la presenza di soggetti pericolosi o irregolari, sui cambi di proprietà e delle gestioni, sui requisiti soggettivi dei gestori e oggettivi delle strutture. Nei casi reiterati di violazione delle Leggi e dell’Ordine Pubblico, se non è sufficiente la chiusura temporanea delle attività, è necessaria la revoca definitiva delle licenze;

Un’efficace e straordinaria lotta allo spaccio della droga, da Bellariva a Miramare, con l’impiego di unità cinofile, videosorveglianza e creando un Nucleo speciale Antidroga della Polizia Locale;

Impedire la prostituzione su Via Regina Margherita, manifestazione di palese degrado sotto gli occhi di tutti (turisti compresi), con frequenti controlli e sanzioni;

Per la rinascita di Rimini sud, oltre al ripristino dell’ordine pubblico, occorrono provvedimenti di riqualificazione urbana e turistica:

Realizzare i nuovi lungomari con parcheggi interrati, al fine di consentire l’accessibilità;

Promuovere l’identità commerciale Riminese con provvedimenti concreti quali il rispetto del Regolamento Comunale per la Valorizzazione Commerciale, il decoro e controlli della Polizia Locale per la salvaguardia della qualità e della legalità; necessari per contrastare la progressiva sostituzione etnica dei negozi, sempre più spesso gestiti da extra comunitari, con un’offerta commerciale di basso livello;

Recuperare le Colonie, abbandonate a ruderi, come la “Novarese” e la “Murri”, realizzando il Polo della Salute e del Benessere, promuovendo la destagionalizzazione, con possibilità di attirare turisti 365 giorni all’anno.

Dinnanzi a “pensioni” antieconomiche o dismesse, causa di degrado e immobilismo, occorre approvare un nuovo Piano Urbanistico Generale, per realizzare servizi innovativi e incentivare la riqualificazione delle strutture ricettive”.

Notizie correlate